TuttoTrading.it

Droga Liceo Vallisneri

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Definire il concetto di droga si rivela un'impresa piuttosto ardua.

Da un punto di vista medico la droga è stata definita dall' Organizzazione Mondiale della Sanità come "sostanza in grado di modificare una o più funzioni quando introdotta nell'organismo".
Una tale definizione è molto vasta e droga può essere considerato qualunque farmaco e, finanche le più semplici bevande.

Dal punto di vista farmacologico droga indica quella sostanza in grado di modificare la normale attività cerebrale. In tal senso il fumo, l'alcool, il caffè, il the, la cannella sono droghe.

Dal punto di vista legale, la droga è indicata come "stupefacente" e si intende con ciò qualunque sostanza che sia dannosa al soggetto in quanto ne altera il comportamento e, conseguentemente, sia dannosa anche alla società.

Comunemente, nel linguaggio giornaliero si indica con il termine droga una classe di sostanze, sia vegetali che sintetiche, i cui effetti sull'attività cerebrale sono particolarmente spiccati e che sono oggetto di commercio illecito.

Di fronte ad una tale polivalenza di significati, l'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1964 ha ritenuto opportuno definire due concetti, oggi universalmente accettati, che sono i cardini del discorso: la TOSSICOMANIA e l'ABITUDINE.
La prima è caratterizzata da un invincibile bisogno o desiderio di continuare ad assumere droga e di procurarsela con tutti i mezzi; la seconda prevede un desiderio, una necessità a continuare ad assumere la sostanza per il senso di aumentato benessere che essa produce.

In base alla definizione di droga anche la stessa nicotina dovrebbe essere considerata come tale. Infatti è noto a tutti che il tabacco produce una blanda e generica azione di stimolo su tutto il sistema nervoso centrale, ma contrariamente alle altre droghe, non è responsabile di comportamenti antisociali e paracriminali; da ciò ne deriva che sebbene sia un prodotto nocivo poiché ha qualità particolarmente cancerogene, il tabacco può essere considerato come una droga a tutti gli effetti in quanto sussistono anche se in modo "marginale" i danni provocati all'organismo e quelle particolari caratteristiche rilevanti su di una persona drogata come l'assuefazione, la progressiva abitudine, cioè, dell'organismo alla sostanza e quindi ai suoi effetti o una dipendenza psichica, il bisogno psicologico, cioè di assumere abitualmente una determinata sostanza. Rimane comunque, una certa resistenza nel considerare il tabacco contenuto nelle sigarette una droga da porre sullo stesso piano della marijuana, dell'anfetamina, degli oppiacei.

TABAGISMO-Esperienza interdisciplinare (Liceo Vallisneri-Lucca)

PAGINA IN PREPARAZIONE

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO