TuttoTrading.it

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • TuttoEconomia
  • TuttoDividendi
  • TuttoBorsaQuote
  • TraderNews
  • TradingOnLine
  • invio con piacere il primo degli interventi che non debbono essere intesi solo come dedicati all'intraday, ma riguardano il trading inteso come gestione dinamica del proprio portafoglio.

    i segnali ed i parametri qui sono su misura per una operativita' intraday, di poche ore, ma segnali e parametri meccanicamente diversi da questi ma concettualmente corrispondenti, consentono operativita' di day trading per l'intera giornata, di end of the day trading per una rilevazione una volta al giorno, di weekly trading per una operativita' settimanale, ed infine possono essere utili per il cassettista, a cui necessita una gestione sia pure a maglia larga del suo portafoglio.

    perche' segnali e parametri ?

    per permettere al mercato di comunicarci quello che ci interessa : se valgono di piu' i titoli dei soldi, noi cambiamo subito i nostri soldi con i titoli, sa valgono di piu' i soldi dei titoli, noi cambiamo subito i nostri titoli con i soldi.

    sempre soldi per comperare, sempre titoli per vendere : questo e' il trading, di breve o di lungo periodo.

    il trader e' un commerciante di titoli, come il vostro fruttivendolo, che non compra le mele perche' gli piacciono, ma per venderle ad un prezzo superiore a quello pagato, ma anche ad un prezzo inferiore se incominciano a marcire.

    altrimenti si e' soci dell'avvocato, dell'ingegnere, di colannino, di tronchetti provera, e si sta calmi dividendo la loro sorte (purtroppo delle loro aziende, non delle loro finanze personali!), ma questo non e' piu' trading, e' collocamento di capitale.
    avanti con il lavoro:

    Intraday trading tips n 1

    avrei voluto offrirvi qualche suggerimento su qualche titolo, ma confesso che dei titoli non ho mai capito niente, io sono solo uno specialista di strategie, ed in questo per la verita' me la sono sempre cavata. allora vi offro qualche cosa di quello che ho.

    guardiamo l'attivita' di trading intraday, tanto appassionante anche perche' generatrice di forti emozioni, con l'operatore un po' giocatore, un po' pescatore, un po' cacciatore, nella quale siamo tutti attivi.

    giocatore pero' non di macchinette, dove perdi la posta, ma seduto davanti ad un avversario che non solo non vuole darti il suo denaro, ma cerca di portarti via il tuo.

    pescatore pero' non di acciughe, ma di squali, con una lenza che non si taglia e non si puo' mollare, per cui o tiri su il pesce, o e' lui che ti trascina in acqua.

    cacciatore pero' non di quaglie, ma di tigri e da vicino, per cui se fai centro, bene, altrimenti ti stacca il braccio.

    dice : - allora non e' facile ?
    - no, non lo e' proprio per niente. pero' se abbiamo le carte giuste, o l'esca giusta, o la buona mira, si puo' fare.
    - e come facciamo ?
    - cerchiamo di farlo solo quando e' piu' probabile aver ragione che torto.
    - chiacchiere. o ci spieghi qualcosa di concreto, o piantiamo li'.
    - va bene, allora ecco :

    anzitutto, chi sta facendo dell'intraday con successo, qualsiasi sia il suo metodo, non ascolti e non vada avanti a leggere, se va bene cosi' cambiare e' solo un rischio. anzi, dica agli amici come fa.

    per gli altri, io direi che quello che ci interessa e' cosa fara' il titolo nella prossima mezz'ora o anche meno. bene, il piu' delle volte sara' quello di continuare a fare quello che sta facendo.

    potrebbe anche mettersi a salire perche' e' sceso molto basso, o mettersi a scendere perche' e' salito gia' molto, ma la cosa piu' probabile e' che continui a fare quello che sta facendo, almeno per un po'.

    se accettiamo questo concetto, allora abbiamo bisogno di individuare un momento adatto per aprire l'operazione, nella direzione che il titolo sta seguendo, e tanto piu' il momento sara' stato ben scelto, tanto maggiori saranno le probabilita' di abbattere la tigre : serve un giusto momento per premere il grilletto.

    vediamo qualcuno di questi momenti, per oggi tre, la prossima volta altri tre, e poi ci sentiamo, se interessa continuiamo, altrimenti piantiamo li, come dicevi . non sono in ordine di importanza o validita', ma e' chiaro che mi vengono in mente per primi quelli che mi sembrano migliori :

    uno - se il titolo ha registrato ieri un "inside day", cioe' il suo massimo e' stato piu' basso del massimo del giorno precedente, ed il suo minimo piu' alto del minimo del giorno precedente, se il prezzo supera al rialzo il massimo ieri non raggiunto, probabilmente continua nello stesso senso. per il minimo viceversa, se supera al ribasso il minimo ieri non raggiunto, probabilmente continua, almeno per un po'..

    due - se il titolo ha aperto sotto la chiusura di ieri, se il prezzo supera la chiusura di ieri, probabilmente continua nella medesima direzione. per il ribasso il contrario, se ha aperto sopra la chiusura di ieri, ed ad un certo momento passa sotto, probabilmente continua, almeno per un po'.

    tre - se il titolo ha effettuato un primo movimento sotto il prezzo di apertura, e si riporta poi sopra il prezzo di apertura, probabilmente continua nello stesso senso. se ha effettuato un primo movimento sopra l'apertura, e passa poi sotto questo livello, probabilmente continua il ribasso, almeno per un po'.

    quindi se ci scegliamo un gruppo di titoli tra quelli che ci piacciono (e del gruppo fanno parte quelli che abbiamo, sui quali possiamo fare un ribassino), non troppi, io ne seguo 18 e mi bastano, e monitoriamo il presentarsi di uno di questi "grilletti", possiamo gia' sparare qualche colpo.

    giancarlo del bono di ruscalla

  • Torna a Tuttogiadel


  • TuttoEconomia
  • TuttoDividendi
  • TuttoBorsaQuote
  • TraderNews
  • TradingOnLine
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->