TuttoTrading.it

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 11/09/2012 Sauren Golden Awards 2012 Henderson Global Investors riceve un Premio Internazionale per la categoria dei Corporate Bond

  • Dividendi 2017
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    Milano, 11 Settembre 2012 - Henderson Global Investors ha ricevuto il famoso premio Sauren Golden Award, nella categoria Corporate Bond. Stephen Thariyan e Chris Bullock, gestori del fondo Henderson Horizon  Euro Corporate Bond, durante la cerimonia ufficiale che si è svolta a Francoforte, hanno inoltre ricevuto, come prezioso riconoscimento per  l’eccellente gestione del fondo, due medaglie d’oro.

    SAUREN Group è una società indipendente attiva nell’elaborazione di analisi qualitative dei fondi, con particolare attenzione ai gestori e alle loro personali capacità. La società viene creata nel 1991 da Eckhard Sauren con l’obiettivo di fornire analisi qualitative dei fondi, indipendenti e specialistiche. Oggi grazie ad un approccio basato sulla selezione dei gestori, SAUREN Group è ora saldamente posizionato come uno dei migliori gestori di fondi di fondi a livello europeo. Ha in gestione fondi di fondi in tutti i principali segmenti di investimento e spesso riceve riconoscimenti di livello internazionale per la qualità delle  performance raggiunte.

    L’obiettivo di investimento del Fondo Euro Corporate Bond è di fornire ritorni assoluti superiori a quelli  dell’Indice iBoxx Euro Corporates, investendo principalmente in obbligazioni corporate investment grade espresse in Euro e in altre securities sia fisse che variabili. Il Fondo può scegliere di utilizzare una serie di strumenti/strategie volte a raggiungere gli obiettivi del Fondo, inclusi per esempio credit default swaps, futures sui tassi di interesse e contratti sugli scambi valutari.

    Chris Bullock è il gestore del fondo fin dal suo lancio ed è altresì co-manager di altri fondi absolute return.  Chris è entrato in Henderson nel 2003 come Analista del Credito, occupandosi in particolare dei settori investment grade e industriali ad alto rendimento. Ha conseguito un B.Eng (Bachelor of Engineering) in Ingegneria Chimica alla Aston University, possiede la certificazione internazionale CFA e fa parte del Chartered Institute of Management Accountants.

    Stephen Thariyan è entrato in Henderson nel 2007 come Head of Credit, dopo aver lavorato in Rogge Global Partners come gestore del Portfolio Global Credit e del fondo Absolute Return della società. La sua formazione include una laurea in Contabilità e Analisi Finanziaria conseguita presso l’Università di Newcastle-Upon-Tyne.

    30/08/2012 controversie sulla proprietà intellettuale tra Apple e la piattaforma Android.
    La corte ha deciso in merito alla presunta violazione di 7 brevetti concernenti le funzioni del touch screen, l'interfaccia grafica utente e il design dei dispositivi. La giuria si è pronunciata a favore di Apple per quanto concerne 6 dei 7 brevetti, emettendo giudizio sfavorevole nei confronti di Samsung per tutti i relativi controricorsi (in relazione a 5 brevetti). Samsung dovrà pertanto pagare danni per almeno $1,05 miliardi e Apple cercherà probabilmente di ottenere un'ingiunzione volta a vietare la vendita di diversi dispositivi Samsung negli USA.

    Pur trattandosi di una vittoria decisiva per Apple, non riteniamo che nel breve termine si manifesteranno conseguenze di rilievo. Innanzitutto, la sentenza trova applicazione unicamente negli USA, paese in cui Apple dispone già di un'elevata quota di mercato. In secondo luogo, le potenziali ingiunzioni non si applicano (perlomeno in questa fase) ai dispositivi Samsung più nuovi e maggiormente venduti (ad es. Galaxy S3 e Note). In terzo luogo, ci sarà probabilmente un appello e quindi ancora molti mesi (o forse anni?) di controversie legali.

    Nel lungo periodo le conseguenze potrebbero essere più significative, e la sentenza regala chiaramente ad Apple un nuovo slancio. Tuttavia, poiché molto dipende dalle future battaglie legali, risulta molto difficile fare pronostici attendibili. Lo scenario più negativo, ma anche il meno probabile, è quello di un significativo deterioramento nella qualità dell'interfaccia utente Android. I brevetti Apple includono funzioni quali il pinch-to-zoom che, se rimosse, comprometterebbero di molto l'esperienza dell'utente. Più probabili potrebbero essere il pagamento di royalty da parte di Samsung e altri della schiera Android ad Apple per ciascun dispositivo venduto e/o una maggiore focalizzazione su soluzioni "work around" per le varie violazioni brevettuali.

    Anche se guardare più in là nel futuro risulta molto speculativo, sembra, almeno a margine, che i costi associati allo sviluppo della piattaforma Android siano destinati ad aumentare (a causa delle soluzioni "work around" e/o del pagamento delle royalty), a vantaggio di Apple.

    Si tratta quindi di una situazione decisamente positiva per Apple, decisamente negativa per gli operatori della sfera Android (tra cui Google, Samsung, HTC e altri) e potenzialmente positiva per coloro che sono maggiormente allineati con Microsoft (tra cui Nokia). Comunque, poiché le conseguenze rilevanti sono attualmente scarse e rimangono ignote nel lungo periodo, al momento non stiamo apportando modifiche al posizionamento del fondo. Apple è la nostra posizione più estesa e rimaniamo overweight su Samsung, Google e Microsoft. Le notizie del momento non vanno a discapito della nostra tesi di lungo periodo, che vede sia Samsung che Apple sottrarre quote di mercato agli attori più deboli nel mercato dell'elettronica di consumo.

    Mariella Piccinni
    Business Unit Corporate Finance


    a:
    Viale Vittorio Veneto, 22, 20124 Milano Italy
    t:
    +39 02 77336 289 | f: +39 02 77336380
    e:
    mariella.piccinni@mslgroup.com
    w:
    www.mslitalia.com

  • Archivio TraderNews
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->