TuttoTrading.it
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 22/01/2008 La FED taglia al 3.50% ma non convince

  • Dividendi 2019
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    Recessione nell' aria e la fed gioca di anticipo con un taglio d’emergenza dei tassi d’interesse di ben 75 punti base portandolo al 3,50%; tagliato anche il tasso di sconto, sempre di 75 punti base, al 4%.


    Una mossa straordinaria che non si vedeva dal 2001, dai tempi delle torri gemelle. Nessun commento da parte delle altre banche centrali, compresa la Bce, mentre la Banca del Canada ha rialzato i tassi di un quarto di punto al 4%.


    Secondo il segretario al Tesoro del governo Usa il taglio dei tassi dicendo servira’ a ridare fiducia ai mercati, mentre la Casa Bianca si e’ affrettata invece ad assicurare che “non prevede una recessione” negli Stati Uniti, mentre il presidente Bush non esclude un possibile incremento dell’entita’ del piano di aiuti fiscali per aiutare l’economia presentato venerdi’ scorso. La Federal Reserve, sotto la guida di Ben Bernanke, ha dunque tagliato a sorpresa in anticipo sull'appuntamento ufficiale di fine gennaio i tassi di interesse sui Fed Funds di 75 punti base portandoli al 3,50%. Ridotto sempre di 75 punti base anche il tasso di sconto che scende al 4%.

    Anche nei giorni seguenti all'attacco alle Torri Gemelle e al Pentagono la Fed decise di tagliare i tassi di interesse al di fuori di una regolare riunione del Fomc, e il 17 di settembre tagliò i tassi dal 3,50% al 3% nel tentativo di evitare una recessione che invece si sarebbe comunque manifestata nel corso dell'anno. Altri tagli seguirono il 2 ottobre e il 6 novembre, taglio di 50 punti base per ciascuna riunione di calendario, scendendo drasticamente al 2 per cento. Per ritrovare interventi così decisi e urgenti bisogna risalire ai tempi della prima guerra del Golfo.

    Quello di oggi è il maggior intervento dall'inizio degli anni Ottanta.

  • Archivio Federal Reserve
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->