TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


07/09/2019 Torre del Greco. Primo flop per il nuovo piano-rifiuti: dopo il 7% del 2019, potrebbe di nuovo aumentare la Tari

Ricerca personalizzata







Dal piano industriale presentato da Antonino Di Palma e approvato dalla maggioranza è venuta fuori una gara d’appalto per il conferimento presso un impianto autorizzato di alcune tipologie di rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata sul territorio: un bando da 2,4 milioni di euro, promosso già a fine marzo 2019 attraverso un provvedimento firmato dall’ingegnere Generoso Serpico – dirigente dell’unità operativa nettezza urbana dell’ente di palazzo Baronale.

Ma alla scadenza nessuna busta è arrivata al protocollo del Comune, con conseguente presa d’atto di gara deserta.

Da questo un nuovo conferimento di incarico all’architetto Antonino Di Palma per l’aggiornamento e l’adeguamento del quadro economico e relativi costi del piano industriale per la raccolta dei rifiuti.




Si dovrà rimodulare il progetto approvato a dicembre sulla scorta del flop della gara d’appalto da 2,4 milioni.







Il piano rivisto e corretto dovrebbe essere poi approvato prima in giunta e poi in consiglio comunale e il riconteggio dei costi porterà inevitabilmente a un aumento dei 13,5 milioni di euro inizialmente previsti per la raccolta Nu e conseguentemente a un ulteriore rincaro della Tari per l' anno prossimo.

  • Info Torre del Greco Rifiuti
  • Ricerca personalizzata