TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 25/03/2014 Villa delle Ginestre nel degrado

    Ricerca personalizzata



    Gli abitanti della zona stanno raccogliendo firme per inviare un esposto al comune per la Villa delle Ginestre abbandonata al suo degrado ed alla sua pericolosità.

    Riaperta al pubblico nel 2012 grazie all’Ente per le Ville Vesuviane, viene visitata da numerosi turisti e le scolaresche che vogliono visitare la villa e i luoghi in cui visse e operò Leopardi, così come le scolaresche e gli studiosi ma lo scenario che si presenta è questo: la strada è stretta e impraticabile, il muretto pericolante e da sempre in attesa di messa in sicurezza, erbacce e arbusti ovunque, talvolta anche rifiuti. Sabato e domenica la Villa è stata aperta al pubblico in occasione della Giornata Fai e sono accorsi centinaia di turisti, anche per l’evento organizzato dall’Istituto professionale «Degni» i cui allievi hanno fatto da «ciceroni» ai visitatori accompagnandoli nella dimora, iniziative queste che servono a poco in un ambiente abbandonato che presenta la sua immagine ed anche una questione di pericolo.





    Si tratta di via Chiazzolelle, la stradina che collega la principale via Giovanni XXIII alla villa settecentesca. Il muro di pietra lavica si presenta instabile dal 2004 quando fu emessa un’ordinanza di messa in sicurezza che non è stata mai rispettata.







    Poi vi sono stati altri crolli ma non si è mai provveduto alla messa in sicurezza della strada, per cui è intervenuto il parroco di San Domenico che ha predisposto dei lavori parziali al muro ma la stradina che lo costeggiaè larga solo due metri e mezzo e risulta troppo stretta per l’afflusso di turisti che, soprattutto d’estate, si dirigono a Villa delle Ginestre, ma esiste un progetto per altri due metri di strada approvato ma mai realizzato, stradina che dovrebbe essere utilizzata anche per il rischio Vesuvio.

  • Info Torre del Greco
  • Ricerca personalizzata