TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/07/2013 Il comune approva il regolamento Tares

    Ricerca personalizzata


    Il Consiglio Comunale di Torre del Greco, ha approvato il Regolamento TARES. Da quest’anno, infatti, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) sostituisce i prelievi TARSU: si tratta di un nuovo tributo articolato in due componenti, una riferita alla copertura dei costi per il servizio di gestione dei rifiuti urbani e una maggiorazione destinata alla copertura dei costi per i servizi indivisibili dei Comuni.

    Con la decisione di ieri, sono stati mantenuti inalterati i livelli di tassazione definiti dalla precedente imposta (TARSU), mentre la quota riferita alla copertura dei “servizi indivisibili”.è stata mantenuta al livello minimo stabilito dalla normativa nazionale (0,30 euro per ogni metro quadrato di superficie).

    Secondo l' assessore Boschetti, il comune ha deciso di assecondare, per quanto possibile, le esigenze dei cittadini torresi, limitando gli aggravi delle imposte locali stabiliti dalla normativa nazionale sulla TARES e prevedendo importanti agevolazioni per le fasce deboli e per le imprese, per esempio le riduzioni del 50% dell’imposta per abitazioni utilizzate da persone di età superiore a 70 anni (purché sole o con coniuge, che dichiarino redditi inferiori a 700 euro mensili e non posseggano altre unità immobiliari oltre quella abitata), da nuclei familiari composti da non più di tre soggetti e tra i quali viva un disabile (con invalidità compresa tra l’80 e il 100 per cento) e da associazioni no profit (iscritte all’Albo Regionale e Comunale da almeno 6 mesi ed effettivamente operanti sul territorio). Previsto inoltre un taglio del 20% a beneficio delle attività produttive, commerciali e di servizio che si adoperino per la riduzione dei rifiuti.

    L’introduzione della TARES comporterà comunque un aggravio della pressione fiscale sui cittadini per cui si è proceduto ad una rateizzazione con scadenza rispettivamente fissata per il 30 settembre, il 31 ottobre, il 30 novembre e il 31 dicembre 2013. Per le prime tre rate, il tributo è calcolato sulla base delle tariffe TARSU 2012, mentre per il saldo finale si dovrà fare riferimento al conguaglio calcolato sulla base del Piano Finanziario 2013, nonché della maggiorazione riservata allo Stato. E' possibile procedere al pagamento in due sole soluzioni, fine novembre e fine dicembre






    06/01/2014 Venuti a conoscenza di alcune tecniche sperimentali riguardanti la raccolta differenziata ed in particolare del piano di rifiuti che gli attivisti di Napoli hanno proposto al comune di Napoli, invia queste note Al comune con un riferimento ultimo al piano di compostaggio discusso a Napoli

    Seguendo l’ esempio degli attivisti di Napoli, si propone al comune di Torre del Greco di attivarsi per la preparazione di un regolamento sul compostaggio domestico in modo da poter attingere ai fondi provinciali.

    E’ noto a tutti che l’ implementazione di un buon servizio di compostaggio domestico anche il comune di Milano ha fatto un salto in avanti con la raccolta differenziata. Si allega, nel caso fosse sfuggito, il comunicato diffuso dalla provincia. Rimaniamo in attesa di conoscere celermente eventuali decisioni a proposito

    PRESENTAZIONE DEL PIANO DI COMPOSTAGGIO IN DISCUSSIONE AL COMUNE DI NAPOLI

    Come si sa, il potenziamento della raccolta differenziata della frazione umida dei rifiuti solidi urbani è un punto strategico, anche se non è il solo ma vi è il progetto Zero Waste finalizzato a superare la moda dell’usa e getta a favore di buone pratiche per l’incentivazione della regola delle quattro R, del riutilizzo, del recupero, della riparazione, dell’aumento della quantità e della qualità della raccolta differenziata dei rifiuti.

    A Milano hanno utilizzato i PIC, Piattaforme per Contenitori Intelligenti, che consistono in un sistema intelligente per il monitoraggio (peso e volume) in tempo reale della raccolta dei rifiuti.

    E’ partita a Torino un’entusiasmante campagna per raggiungere l’eccellenza con la raccolta differenziata. Divertenti video, test, sondaggi e tanti altri strumenti per aiutare i cittadini a differenziare i rifiuti in modo corretto e senza fatica. Ormai è il momento di avviarci tutti verso il rifiuto zero. A Napoli gli attivisti hanno proposto al comune la realizzazione di micro impianti su tutto il territorio cittadino con l'obiettivo di coinvolgere tutta la cittadinanza per la realizzazione di compost di qualità.

    24/01/2014 ABBATTIMENTO TARES CON IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

    Alla conferenza stampa di stamattina, ho saputo che il comune non dispone di un piano di compostaggio domestico che non si è potuto preparare perchè nel regolamento comunale non sono previsti rimborsi riguardanti la raccolta differenziata. Di conseguenza il comune di Torre del Greco non potrà accedere ai fondi provinciali per l' acquisto di compostiere domestiche che potevano servire per abbattere le spese per la spazzatura.









    IL TARES 2014 (Malinconico) E' PIU' BASSO DI QUELLO CHE SAREBBE STATO NEL 2011 (Borriello) e 2012 (Borriello più Malinconico)

    Nella delibera tares è stato fatto un conto: se nel 2011 (ultimo anno amministrazione tutto Borriello) si fosse dovuto applicare il tares, l' importo da addebitare sarebbe stato di 16,8 milioni mentre nel 2014 è stato di 14,9 milioni, cioè circa 2 milioni in meno, cioè il tares 2014 è inferiore a quello che sarebbe stato nel 2011. (Vi è poi l' anno 2012 a gestione mista in cui il tributo sarebbe stato leggermente superiore a quello del 2014 e poi l' anno 2013 in cui sarebbe stato superiore).

    IL TARES DEVE ESSERE PIU' ALTO DELLA TARSU

    Da Wikipedia: il Tares rispetterà due nuovi parametri che ne aggraveranno il peso sulle tasche dei contribuenti.

    In primis il TARES dovrà coprire il 100% del costo del servizio sostenuto dai comuni, che oggi si ferma in media al 79% . A questo si aggiunge il fatto che il Tares dovrà finanziare anche i “servizi indivisibili” forniti dall'ente locale come l’illuminazione pubblica, l'istruzione, la manutenzione delle strade, la polizia locale, le aree verdi.

    In sostanza, il corrispettivo per i servizi indivisibili porterà un incremento stimato del 14-19% per una famiglia di tre componenti, VIENE ANCORA SCRITTO CHE IL TARES E' IL DOPPIO DELLA TARSU

    Tutto falso come la maggioranza dei messaggi allarmistici scritti dai soliti noti. Il tares a Torre del Greco è più basso rispetto a quello dei comuni vicini come Ercolano, senza arrivare al confronto con Giugliano dove vi è stato un addebito tares pari a 3-4 volte tanto

    MA IL TARES PUO' ESSERE DIMINUITO?

    Certamente, basta arrivare ad una raccolta differenziata più virtuosa tendendo ai rifiuti zero e dando moltissima importanza al compostaggio anche domestico. Un tentativo valido era quello della raccolta porta a porta deliberato a dicembre del 2012 ma ancora in discussione alle dimissioni del sindaco.

  • Info Torre del Greco News
  • Ricerca personalizzata