offerte di primavera
TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 20/12/2015 Una proposta per gli alvei da parte di SALVIAMO IL NOSTRO MARE

    Ricerca personalizzata





    Al sondaggio COME PROPORRESTI DI ABBELLIRE GLI ALVEI DI TORRE DAL GRECO hanno risposto solo sei persone con i seguenti suggerimenti:

    1) Copertura con giardini pensili come da un vecchio progetto

    2) Vasca di contenimento dei solidi con una rete di filtraggio, con pulizia odierna

    3) Controllo interno degli alvei per scarichi abusivi con una grande rete all' uscita con pulizia continua

    4) Controllo e sensibilizzazione di tutti i cittadini abitanti ai lati degli alvei per evitare gli sversamenti, rete di filtraggio all' uscita





    5) Controllo degli abitanti per l' allaccio alle fogne, rete di contenimento

    6) Controllo degli abitanti nei pressi degli alvei con ricorso alla fluoresceina e droni, rete sulla spiaggia.

    Tutte le proposte sembrano incomplete per cui si è preferito ricavarne una sola proposta completa che sarà completata e presentata alla Capitaneria di Porto prima della partenza della task-force di metà gennaio







    Rifare completamente gli sbocchi degli alvei sulle spiagge abbellendoli, costruire una grande vasca di decantazione coperta ma accessibile all' interno per eliminare il materiale solido, collegamento con un canale coperto da giardini pensili che porti il liquido direttamente in mare.

    Naturalmente dopo aver eseguito un controllo a tappeto su tutte le abitazioni che costeggiano gli alvei controllando l' esistenza delle certificazioni degli scarichi in fogna e di sfruttare l' ultimo progetto LIFE-SeaSense con cui il Comune di Sorrento ha deciso di testare per primo dei droni speciali, equipaggiati con strumenti in grado di valutare la presenza di agenti inquinamenti in mare, individuando anche discariche abusive e problemi alla rete fognaria.

    Già agli inizi di dicembre fu formata la squadra di tecnici per individuare gli scarichi abusivi di acque reflue e fu predisposta una squadra di tecnici che con gli uomini della Capitaneria di porto si sarebbe occupata di individuare e progressivamente eliminare gli scarichi abusivi di acque reflue, e questo dopo gli accordi sanciti con la Guardia Costiera e il comandante Rosario Meo durante un incontro al quale avevano preso parte anche la Gori e l’ente d’ambito Sarnese-Vesuviano, sempre allo scopo di eliminare tutti gli scarichi abusivi e al tempo stesso cercare di rilanciare la risorsa mare.

    Sotto controllo in particolare quelle località dove maggiormente sarebbe segnalata la presenza di scarichi abusivi di acque reflue: Montedoro, Ponte della Gatta, Cavallo, Sannazzaro, Lava Troia e Santa Maria la Bruna. Si tratta delle abitazioni ed attività che si trovano lungo gli alvei che è difficile controllare.

    Anche Salviamo il Nostro Mare aveva proposto di eseguire un controllo a tappeto su tutte le abitazioni che costeggiano gli alvei controllando l' esistenza delle certificazioni degli scarichi in fogna ma ha proposto anche di sfruttare l' ultimo progetto LIFE-SeaSense con cui il Comune di Sorrento ha deciso di testare per primo dei droni speciali, equipaggiati con strumenti in grado di valutare la presenza di agenti inquinamenti in mare, individuando anche discariche abusive e problemi alla rete fognaria.

    A metà gennaio finalmente è stata annunciata la partenza di una task-force per arrivare alla progressiva eliminazione degli scarichi abusivi di acque reflue ed è stata costituita la squadra che si occuperà di coordinare gli interventi, composta da un rappresentante per ogni realtà coinvolta nell'operazione (polizia municipale, ufficio Tecnico comunale, Capitaneria e Gori).

  • Info Salviamo il Nostro Mare
  • Ricerca personalizzata