TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 05/03/2015 Acqua fresca, liscia o gasata? In arrivo a Torre del Greco 4 Case dell' acqua per il programma RIFIUTI ZERO-ECONOMIA CIRCOLARE

    Ricerca personalizzata




    CASA DELL' ACQUA A SAN MARTINO




    Il 15/09/2011 alcuni attivisti chiesero al sindaco una Casa dell' Acqua: questo il resoconto dell' incontro:





    Nell' incontro con il sindaco, fra le tante richieste avanzate, è stata proposta al sindaco di Torre del Greco l' apertura di almeno una casa dell' acqua anche a Torre del Greco ma anche qui il discorso è stato liquidato immediatamente con la domanda "e chi paga?".

    In effetti è sembrato che la proposta sia arrivata un po' a sorpresa e che il primo cittadino sia stato colto un po' alla sprovvista e alcuni particolari gli sono stati suggeriti anche da un assessore. Gli attivisti hanno preferito sospendere la discussione per preparare una proposta più particolareggiata sottolineando tutta la bontà del metodo.

    Quando un attivista, scherzando, ha fatto notare che in Emilia Romagna queste Case dell' acqua sono diffuse, il sindaco ha subito ribadito che è tutto merito dei comunisti della zona rossa che comprende anche la Toscana.








    E finalmente, dopo quattro anni di attesa, arrivano i fondi provinciali che hanno permesso di iniziare la costruzione di 4 fontane dell' acqua.

    Queste le postazioni: Viale Sardegna (mercato), Bottazzi, La Salle, Cento Fontane. Questi i costi di erogazione: acqua liscia 3c/litro, acqua fresca 5c/litro, acqua gasata 7c/litro. Ed ora anche a Torre del greco compariranno le prime Case dell' acqua che hanno lo scopo di ridurre il consumo di acqua minerale e, quindi, della produzione di plastica.

    Si va, dunque, nella direzione dei Rifiuti Zero.

    Per chi ha difficoltà a digerire può essere utile un’acqua minerale di tipo bicarbonato-solfato.

    Questi minerali, infatti, influenzano lo svuotamento della colecisti, aumentando la velocità di transito stomaco/intestino e stimolando le secrezioni biliari, pancreatiche e gastriche:

    in altre parole, aiutano la digestione.

    Il bicarbonato e solfato inoltre stimolano l'azione degli enzimi digestivi, abbassando l'acidità dello stomaco e dell'intestino. 

    L' acqua gasata non è consigliabile per i bambini piccoli ma essa può causare una dilatazione temporanea dello stomaco perché l'anidride carbonica a volte aumenta le secrezioni gastriche:

    E’ importante precisare che non vi sono studi scientifici che abbiano mai provato gli effetti negativi sulla salute umana dell’acqua addizionata con anidride carbonica.

    Intanto pubblichiamo le seguenti informazioni ricevute dalla casa dell'acqua.com

    Prime  indicazioni utili per una valutazione. Per ottenere l'installazione Case dell'acqua nel proprio Comune generalmente conviene interpellare Sindaco o l' assessore all'ecologia che a loro volta creeranno collaborazioni con i gestori del settore idrico locale e/o privati)

    I costi di realizzazione derivano da diversi fattori :

    1) tipologia di struttura architettonica (industrializzata ma comunque personalizzabile, o customizzata)

    2) tipologia di impianto e scelte di servizio che si vuole offrire ai cittadini







    (con o senza refrigerazione)
    3) eventuali sistemi di gestione accessi (gettoniera, utilizzo carta crs o carta dedicata)

    Dalla scelta della tipologia di struttura derivano anche determinati costi (più o meno maggiori) in relazione alla necessità o meno di prevedere delle fondamenta o una semplice platea di appoggio (in cemento o in autobloccanti) e ciò dipende anche dal fatto se la soluzione prescelta necessita di essere plintata o si tratta di una soluzione autoportante con dei piedini di appoggio in inox in grado di mettere "a bolla" la struttura anche su pavimentazioni sconnesse.

    Gli allacciamenti da prevedere sono questi:

    - allacciamento idrico (direttamente dalla dorsale e quindi da qui derivano costi più o meno elevati perché l'allaccio ad una utenza già esistente, esempio impianto di irrigazione, è fortemente sconsigliata) con previsione di contatore dedicato e valvola di non ritorno

    - allacciamento civica fognatura o altrimenti, al fine di spendere meno, creazione di un pozzetto perdente di adeguate dimensioni e profondità con ghiaia drenante

    - allacciamento elettrico (di solito 3kw per questa tipologia di impiantio considerando anche l'illuminazione della struttura esternamente)
    - cavo di messa a terra

    Tutte queste utenze devono arrivare al pozzetto centrale tramite specifici pozzetti e relativi corrugati posizionati all'esterno della struttura

    Per capire se in prospettiva si devono prevedere elevati consumi ci sono diversi fattori:

    - studio isocrone e bacino demografico (ci sono altre case dell'acqua nei paesi vicini? la casa dell'acqua viene installata in prossimità di parcheggi o in zone di difficile accesso per le macchine? la casa dell’acqua è installata lungo vie di alta percorrenza o in parchi pubblici?)

    - stabilire se l'erogazione deve essere gratuita ed illimitata per chiunque o ci sono dei sistemi di gestione accessi che possono sia limitare l'utenza potenziale (solo cittadini di un comune o anche "forestieri"?) ma anche la capacità di erogazione massima per cittadino o famiglia (questo genere di servizio è prevedibile in caso di utilizzo di tessere dedicate)

    Chiaro è che da un conto economico preciso se ne deduce che l'erogazione a pagamento della sola acqua frizzante (5 o 10 centesimi a litro), permette un totale recupero di tutti i costi di gestione che sono dati in gran parte dall'abuso nel prelievo di acqua gasata (anche perché un eccessivo utilizzo di acqua naturale non incide se non marginalmente visto il costo al metro cubo).

    Il sistema di stoccaggio CO2 preferibile è un serbatoio criogenico (ce ne sono da 180kg in su) con presa di carico esterna e servizio di riempimento dedicato attraverso un furgone cisterna in quanto la casa dell'acqua è un locale tecnico non presidiato e quindi sia per ragioni di sicurezza che di capacità di stoccaggio, è preferibile un piccolo serbatoio piuttosto che le bombole che devono essere sempre movimentate.

    La "convenienza" alla realizzazione di una casa dell'acqua deve essere meglio specificata nel suo significato:

    - conviene nel senso che si ha paura che non venga utilizzata:  sicuramente è conveniente

    - conviene dal punto di vista economico: sì se viene predisposta la gettoniera per l'acqua gasata

    - conviene in termini di "consenso": sì in quanto è un servizio fortemente apprezzato dalla cittadinanza

    I costi di gestione dipendono anche dal sistema di filtrazione che si vuole installazione.

    Considerando il nostro contesto (particolarmente fortunato in relazione alla qualità dell'acqua) e l'obiettivo (ovvero la valorizzazione dell'acqua di rete), abbiamo scelto soluzioni "soft" ovvero un filtro meccanico (che serve più per scelf life dell'impianto) con setto filtrante da 509micron (ex dm 443/90) e un raggiamento a lampade uv di punti di erogazione.

    E' importante non subire "passivamente" le scelte di chi offre questi impianti, soprattutto in termini di filtrazione in quanto più è complesso il sistema di filtrazione più ci sono due rischi:

    1) elevati costi di manutenzione

    2) rischio proliferazione batterica (anche da retrocontaminazione da contatto al punto di erogazione)

    Le società come la casadellacqua.com   si sono indirizzate verso un impianto di derivazione industriale (e non di ristorazione) e strutture flessibili in termini di installazione (per qualsiasi contesto) e realizzativi (tempi).

    Per fare delle valutazioni visitare il sito valutazioni : www.dkr.it

    Si riporta un servizio fotografico di San Martino in Rio dove vi sono anche le fontane del latte

    24/08/2013 VISITA A SAN MARTINO IN RIO


    CASA DEL LATTE A SAN MARTINO


  • Info Case dell' Acqua
  • Ricerca personalizzata