TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 06/06/2018 Luigi Sanguigno presenta Bia Gargiulo, un'altra delle donne speciali che ha fatto dell'impegno e della lotta per il bene comune le proprie priorità

    Ricerca personalizzata






    Oggi voglio che conosciate Bia Gargiulo, un'altra delle donne speciali che ha fatto dell'impegno e della lotta per il bene comune le proprie priorità. Bia è laureata in Scienze Geologiche con tesi sperimentale in vulcanologia e vuole portare alla vostra attenzione un focus sul nostro amato Parco Nazionale del Vesuvio e sulla sua difesa, anche in virtù dei disastri ambientali di cui siamo stati spettatori. Leggete e diffondete il suo messaggio!

    “Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese”, diceva Kennedy in un suo celebre discorso ai cittadini americani.





    Il messaggio del Movimento Cinque Stelle non è molto diverso, anzi, si basa proprio sulla partecipazione attiva e volontaria dei cittadini, che smettono di delegare i professionisti della politica per occuparsi in prima persona della cosa pubblica e del bene comune. E’ sulla base di questi principi e dopo diversi anni di attivismo civico, che ho deciso di dare continuità al mio impegno, mettendo a disposizione le mie esperienze e le mie competenze del progetto politico che vede come candidato sindaco Luigi Sanguigno. Un progetto che mi coinvolge particolarmente per il rilievo dato alle tematiche ambientali e allo sviluppo sostenibile del territorio. La squadra messa oggi in campo da Luigi è ricca di quelle competenze, professionalità e determinazione che possono finalmente concorrere a progettare seriamente il risanamento del nostro territorio, dopo i disastri a cui abbiamo assistito negli ultimi decenni.

    Laureata in Scienze Geologiche con tesi sperimentale in vulcanologia, ritengo fondamentale partire proprio dal recupero delle testimonianze vulcanologiche, naturali, archeologiche, culturali, della memoria collettiva e sociale per una riappropriazione identitaria dei luoghi, che rappresenta la base per uno sviluppo sostenibile della città. Penso che se c’è una consapevolezza diffusa, soprattutto nei cittadini, delle fragilità del territorio e dei rischi che ne derivano, si ha un miglioramento della sicurezza e del benessere, perché solo da queste prese di coscienza può nascere un atteggiamento generalizzato di attenzione all’uso del territorio, che è il fattore più importante di prevenzione e di tutela.

    L’assetto paesaggistico del territorio di Torre del Greco nel corso dei secoli ha subito continue modificazioni in relazione alla storia eruttiva del vulcano e gli insediamenti umani sono sempre stati condizionati dagli eventi naturali, evidenziando un rapporto strettissimo tra l’uomo e l’ambiente. Ritengo fondamentale recuperare la memoria di questo legame, immaginando ad esempio la creazione di un eco-museo di?uso che parte dal parco del Vesuvio e arriva fino alle falesie costiere, abbracciando le testimonianze stratigrafiche degli eventi eruttivi che emergono lungo le strade cittadine, i resti archeologici immersi nelle piroclastiti della grande eruzione del 79 d.c., le chiese con le loro cripte scavate nelle lave dell’eruzioni settecentesche, le ville vesuviane che con la loro bellezza e maestosità hanno sfidato la furia del vulcano.







    Credo che sia fondamentale promuovere e valorizzare questo enorme patrimonio di inestimabile valore, incentivando attività culturali, turistiche e produttive, progettando e promuovendo anche percorsi di visita nel quadro dell’offerta didattica, affinché gli studenti possano utilizzare gli spazi cittadini come un grande laboratorio a cielo aperto.

    Sono convinta che solo attraverso una visione di città condivisa, che coinvolga ogni singolo cittadino attraverso il suono delle parole guerriere “comunità, onestà, partecipazione, solidarietà, sostenibilità”, si possa produrre quel cambiamento efficace e duraturo che ci consentirà di consegnare la città a piene mani alle generazioni future.

  • Archivio Movimento a cinque stelle
  • Ricerca personalizzata