TuttoTrading.it




Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • Acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • Urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • Circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • Memoria
  • Grandi
  • Temi
  • Inquinam.
  • M'illumino
  • di meno
  • M5S TDG
  • Ora solare
  • Legale
  • Peso
  • Rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • PoP
  • Raccolta
  • Bottiglie
  • Olio
  • Esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • Rivoluzione
  • verde
  • Salviamo
  • Mare
  • Scuole
  • riciclone
  • Shopping
  • Social
  • Street
  • Solidar.
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • TDG
  • Rifiuti
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • Droga
  • T.raccolta
  • Differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • Vuoto
  • a rendere


  • 30/07/2015 Considerazioni su Reddito minimo, Reddito di cittadinanza, Reddito di dignità

    Ricerca personalizzata





    Il reddito di cittadinanza non distingue fra chi ha un reddito elevato e chi  non raggiunge neanche un reddito minimo, riguarda tutti indistintamente ed ha un costo elevatissimo. E' un reddito che verrebbe versato, dunque, a tutti, su base individuale, senza controllo di risorse.

    Si tratta di un versamento in denaro a scadenza regolare, non un versamento  una tantum.

    Unico requisito richiesto per essere titolati a ricevere un reddito di base è la membership politica, cioè la residenza,  da un periodo di tempo medio-lungo, alcune proposte riguardano solo la maggiore età, talvolta viene proposto  come sostituto  delle pensioni di anzianità, prevedendo un importo maggiore una volta raggiunta l' età pensionistica.







    Si tratta  è un intervento di tipo individuale, che non subisce variazioni in riferimento al proprio status familiare.

    Verrebbe versato a tutti e sarebbe non tassabile, a differenza du tutti gli altri redditi  che  verrebbero  tassati  rendendo   possibile il recupero   dai soggetti più agiati.

    .La mancata accettazione di un lavoro, quando offerto, non è da considerarsi quindi ragione sufficiente per decadere dal beneficio. Il fatto che la concessione e del sussidio non sarebbe  subordinata a un accertamento delle condizioni economiche e patrimoniali dell’individuo, porta come conseguenza al rifiuto di tutti i lavori regolare con uno stipendio inferiore o leggermente superiore al reddito di cittadinanza.e  per questo risulterebbe  economicamente infattibile perchè di costo elevatissimo.









    Il reddito di base è stato proposto con i seguenti obiettivi: affrontare le situazioni di povertà garantendo un livello di reddito minimo, non minare gli incentivi al lavoro, valorizzare lo status di cittadinanza.

    Il reddito minimo è, invece, selettivo e varrebbe solo per chi non raggiunge un reddito minimo, e verrebbe corrisposto per un importo corrispondente alla differenza fra reddito minimo ed il reddito percepito.

    Il reddito minimo garantito (Rmg) è un programma universale e selettivo al tempo stesso, nel senso che è basato su regole uguali per tutti che subordinano la concessione del sussidio ad accertamenti su reddito e patrimonio di chi lo domanda e qualcosa di simile esiste in varie forme in quasi tutti i paesi europei.

    Il reddito minimo garantito dovrebbe sostituire e riordinare molti schemi preesistenti, riducendo sprechi ed evitando la compresenza di tanti strumenti presenti.

     Il reddito minimo dovrebbe costare molto di meno ed essere perciò attuabile. Potrebbe essere necessario accettare dei lavori utili.

    Le differenze con il reddito minimo garantito sarebbero dunque queste:

    Il reddito di base o di cittadinanza viene distinto dal reddito minimo garantito perchè tale reddito minimo verrebbe devoluto con la clausola che il reddito di cui si disponga sia inferiore ad una determinata soglia ritenuta di povertà. Il reddito s'intende come universale e illimitato nel tempo, mentre il reddito minimo garantito potrebbe essere influenzato dal reddito familiare. gli schemi di reddito minimo garantito diffusi attualmente in Europa richiedono l'accertamento della situazione economica e l'attiva ricerca di un lavoro da parte del beneficiario

    Il reddito minimo secondo molti è la priorità dell’Italia. L’Istat ha certificato che il costo per realizzarlo è di 14,9 miliardi di euro come proposto dal , M5S che ha trovato come recuperare le risorse attraverso tagli di sprechi per finanziarlo, (la vecchia proposta di SEL richiederebbe 23 miliardi). La spesa sarebbe destinata a 2 milioni e 759 mila famiglie con un reddito inferiore alla linea di povertà.

    Libera e la campagna "100 giorni per un reddito di dignità" contro la povertà e le mafie!

    "La povertà è la peggiore delle malattie in senso sociale, economico, ambientale e sanitario, che colpiscono il paese. E' necessario rimettere lotta alle povertà e welfare al centro dell'agenda politica per costruire una risposta a problemi che riguardano la dignità e la libertà delle persone, di fronte alle diseguaglianze che aumentano, a una povertà fuori controllo, con milioni di cittadini coinvolti, una crisi economica che vede il rafforzamento dell'economia criminale e del potere delle mafie. Essendo già alcuni disegni di legge in discussione al Senato, si è stato chiesto che venga calendarizzata , discussa e approvata in aula l'istituzione del Reddito minimo o di cittadinanza".

    Libera con la partecipazione del BIN-Basic Encome Network eEAPN- European Antipoverty Network, Italia ha promosso  la campagna "100 giorni per un reddito di dignità", contro la povertà e le mafie per chiedere al Parlamento di prendere una decisione importante, una misura prevista già da tutti i paesi europei, con l'esclusione di Italia, Grecia e Bulgaria. Dal 16 ottobre 2010 che il Parlamento Europeo ci chiede di varare una legge che introduca un "reddito minimo, nella lotta contro la povertà e nella promozione di una società inclusiva".

    Dopo cinque anni, una grande mobilitazione, una firma www.campagnareddito.eu per chiedere al Parlamento di fare presto: entro 100 giorni una buona legge sul reddito di dignità arrivi in aula al Senato per essere discussa e approvata.

    Il Reddito Minimo secondo l' appello della campagna di Libera- è un supporto al reddito che garantisce una rete di sicurezza per coloro che non possono lavorare o accedere ad un lavoro in grado di garantire un reddito dignitoso o non possono accedere ai sistemi di sicurezza sociale (ammortizzatori socio-economici) perché li hanno esauriti (esodati, mobilità) o non ne hanno titolo o vi accedono in misura tale da non superare la soglia di rischio di povertà. Il Reddito Minimo o di Cittadinanza, garantisce uno standard minimo di vita per gli individui e per i nuclei familiare di cui fanno parte che non hanno adeguati strumenti di supporto economico.

    Secondo Libera il Reddito Minimo o di Cittadinanza, è anche uno strumento fondamentale di contrasto alle mafie in una fase di grave crisi e di aumento della povertà e delle diseguaglianze sociali, perché toglie ossigeno a chi sfrutta il bisogno di lavoro trasformandolo in ricatto economico, per alimentare circuiti criminali che approfittano della povertà o per fare dei posti di lavoro merce per il voto di scambio.

    Questa è la pagina della campagna Reddito di dignità

  • Archivio Economia
  • Ricerca personalizzata