TuttoTrading.it




Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • Acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • Urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • Circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • Memoria
  • Grandi
  • Temi
  • Inquinam.
  • M'illumino
  • di meno
  • M5S TDG
  • Ora solare
  • Legale
  • Peso
  • Rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • PoP
  • Raccolta
  • Bottiglie
  • Olio
  • Esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • Rivoluzione
  • verde
  • Salviamo
  • Mare
  • Scuole
  • riciclone
  • Shopping
  • Social
  • Street
  • Solidar.
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • TDG
  • Rifiuti
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • Droga
  • T.raccolta
  • Differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • Vuoto
  • a rendere


  • 06/12/2019 In arrivo anche a Napoli le macchinette mangia plastica che si stanno diffondendo in tutta Italia: soldi in cambio di bottiglie. E a Torre del Greco?

    Ricerca personalizzata








    Napoli: macchinette ricicla plastica che danno soldi in cambio di bottiglie.

    Secondo le dichiarazioni del ministro Sergio Costa, Le macchinette mangia plastica arriveranno su tutto il territorio nazionale, come ribadito proprio da Napoli, durante l’assemblea Cop21 che ha come obiettivo quello di stilare la Carta di Napoli, un accordo internazionale sulla salvaguardia del clima.

    Sergio Costa:"Nel Decreto Clima,è prevista la possibilità per i comuni, con fondi ad hoc, di installare in tutto il territorio Italiano le famose macchinette mangia-plastica.

    Finalmente ci saranno anche in Italia e non saranno un’eccezione ma prevediamo una diffusione sistematica affinché la filiera della gestione della plastica sia la più corretta, così da trovare in mare sempre meno plastica e più biodiversità. 

    La riduzione dei rifiuti e il riciclo degli esistenti è la base per il nostro futuro”.
    Anche Napoli,quindi, avrà le sue macchinette tenendo conto che si tratta di una delle province dove maggiormente si avverte il disagio della plastica in mare.






    Le macchinette di plastica permetteranno ai cittadini di inserire delle bottiglie al loro interno, ricevendo in cambio degli eurobonus. A Roma, per esempio, consentono di accumulare “gettoni” per conseguire dei biglietti della metro gratis. In Germania e nei paesi nordici, invece, è attivo il sistema del pfand, basato sul vuoto a rendere:

    PFAND- il vuoto a rendere in Germania Ogni tanto su Facebook gira qualche video sulle macchinette automatiche dei vuoti che si trovano nei supermercati tedeschi. Infili le bottiglie una ad una e alla fine viene rilasciato uno scontrino con indicato un importo che può essere riscosso alla cassa o decurtato dalla spesa.

    Ma come funziona esattamente il vuoto a rendere in Germania?

    Esistono due tipi di Pfand: quello relativo alle bottiglie usa e getta Einwegpfand, ovvero quelle di plastica leggera; e quello relativo alle bottiglie di vetro o plastica dura, che possono essere riutilizzate più volte, Mehrwegpfand. Si calcola che le bottiglie di vetro possono essere lavate e riutilizzate per 50 volte, mentre quelle di plastica dura per circa 25 volte.

    Queste bottiglie sono facilmente riconoscibili perché hanno una striscia al di sopra e una al di sotto dell’etichetta, e sono i segni di ciò che rimane dal lavaggio.

    Le prime bottiglie appartenenti a questo gruppo furono in Germania quelle della Coca Cola, che introdusse questo sistema nel 1929. La macchinetta del PFAND legge e riconosce l’etichetta ed in base a questa distrugge o mette di lato la bottiglia. Le bottiglie rimaste sane vengono poi riportate al produttore e preparate per un nuovo utilizzo.

    Non rientrano nel sistema tutte le bottiglie importate dall’estero. Ad ogni bottiglia consegnata corrisponde un abbuono.












    In queste ore a Castel dell'Ovo a Napoli si sta svolgendo la Cop21 sulla convenzione di Barcellona. L'obiettivo è quello di stilare la carta di Napoli più ambiziosa possibile per tutelare il mar mediterraneo dall'inquinamento e dal Marine Litter.

    21 Paesi, 3 continenti presenti, tutti quelli che si affacciano sul mar mediterraneo.

    Da qui ogni Paese DEVE prendersi il proprio impegno per affrontare una situazione molto allarmante. L'Italia sta gia facendo il suo.

  • Leggi tutto

  • Info Ambiente
  • Ricerca personalizzata