TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


06/12/2017 Nasce la Rete civica per il Parco

Ricerca personalizzata






Dopo i paurosi incendi del 2016 e 2017 in cui sono andati perduti più di 3300 ha di bosco;

considerata la crisi della agricoltura vesuviana che continua a perdere superfici coltivate (dal 1990 al 2010 la SAT nei comuni del Parco è passata da 3000 a 700 ettari);

considerata l’eterna emergenza rifiuti e la perdurante pratica di sversare nel territorio del Parco rifiuti, pericolosi e non, cui sino ad oggi le istituzioni non hanno saputo opporsi;

considerato l’aggravarsi delle situazioni di rischio legate al dissesto idrogeologico dopo gli incendi delle ultime due estati e le azioni disorganiche e del tutto insufficienti sin qui messe in campo dalle istituzioni e in primis dall’ente Parco nazionale del Vesuvio;







considerato il rischio di nuovi devastanti incendi nella prossima stagione estiva e la inefficienza e inefficacia delle azioni di prevenzione e spegnimento cui abbiamo assistito negli ultimi drammatici eventi;

considerata la mancanza di un programma serio di rilancio delle attività agricole e turistico ricettive nei territori del Parco nazionale del Vesuvio;

considerata la scarsa attenzione e lo scarsissimo impegno che le forze politiche tutte da sempre dedicano alle tematiche della tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile nell’area del Parco nazionale del Vesuvio;

Tutto ciò considerato,

le associazioni firmatarie del Manifesto per la Rinascita del Parco nazionale del Vesuvio [potete leggerlo sul blog, su Fb o in pdf], hanno deciso, con uno sforzo straordinario, di garantire un impegno costante nei territori per contribuire, insieme ad altri che ci si augura si aggiungano numerosi, a realizzare le finalità costitutive del Parco nazionale del Vesuvio, ricercando sempre un confronto, critico ma costruttivo, con le amministrazioni locali, con la Comunità del Parco e con l’Ente Parco.
In particolare esse si impegnano a costituire in ogni comune del Parco delle Consulte civiche per il Parco aperte alla partecipazione di cittadini, associazioni, operatori economici, amministratori, esponenti dei partiti e dei sindacati per mettere al centro della attenzione pubblica, discutere ed elaborare politiche efficaci per la tutela dell’ambiente, la qualità della vita dei cittadini e per lo sviluppo economico sostenibile del territorio.









  • Info Ambiente
  • Ricerca personalizzata