TuttoTrading.it

25/09/2006 Eutanasia: parliamone partendo dal Presupposto che ognuno č Libero di decidere su se stesso. Per il Referendum (Vincenzo Donvito, presidente Aduc, www.aduc.it)

  • Vita Morte
  • Protezione Salute
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Denunce
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attivitā creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    Il confronto sull'eutanasia e' esploso grazie al Piergiorgio Welby e, soprattutto, grazie al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha inviato le istituzioni a fare la loro parte. I dibattiti nel nostro Paese non sono mai sereni, perche' chi in genere, come in questo caso, si oppone a che ognuno sia libero di decidere cio' che crede su se stesso, mistifica, sposta il tiro, prefigura scenari da fine della civilta', e cose del genere: l'obiettivo e' intricare talmente il tutto (che invece sarebbe di una semplicita' lapalissiana) per cercare di far perdere di vista l'obiettivo e portare tutto sul tavolo dello scambio politico. Questo metodo coinvolge chi e' scontato che lo faccia, come l'on.Riccardo Pedrizzi, presidente nazionale della Consulta etico-religiosa di Alleanza nazionale, sempre in prima fila contro tutto cio' che sia liberazione dell'individuo dallo Stato protettore. Ma coinvolge anche persone che non ci si aspetterebbe lo facciano, come il ministro della Salute Livia Turco: quando dice che non dovrebbe essere materia di referendum, il nostro ministro vuole evitare che gli italiani possano decidere indipendentemente dalla loro appartenenza partitica, e vuole ricondurre la questione a decisione da prendere fra schieramenti partitici. In altre parole il ministro Turco non vuole che l'eutanasia sia legalizzata e usa il metodo piu' sicuro: c'e' qualcuno che intravede la possibilita' di una rottura nell'attuale maggioranza di governo grazie all'eutanasia (come non potrebbe non essere vista la sua composizione arcobaleno da un punto di vista confessional-religioso)?
    Quindi, tra il ministro Livia Turco e chi blatera di eutanasia come scelta relativa al diritto alla vita e/o alla morte, se la decisione non verra' presa fuori del Parlamento, crediamo sara' impossibile che il Parlamento medesimo decida: stiamo parlando di una istituzione che, pur se nella passata legislatura, non ha ritenuto opportuno esprimere una maggioranza perche' il divorzio fosse possibile ottenerlo dopo un anno di separazione e non tre come continua ad esserlo.

  • Vita Morte

    Siccome vorremmo arrivare alla liberazione dell'individuo da chi fa uso impropriamente e violentemente del suo corpo e del suo cervello, ci daremo da fare e auspichiamo che sulla materia si metta in moto una grande campagna referendaria.


  • Vita Morte
  • Protezione Salute
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Denunce
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Societā Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO