TuttoTrading.it

15/09/2006 Eutanasia. Contro la Sofferenza e per la LibertÓ di Scelta. Per non dover andare in Svizzera, Appello al Ministro della Salute: Legalizzare l' Eutanasia e promuovere la Medicina Palliativa (Pietro Yates Moretti, consigliere Aduc, www.aduc.it)

  • Vita Morte
  • Protezione Salute
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Denunce
  • Ricerca personalizzata

    Dopo Zurigo, dove da anni opera la clinica di assistenza al suicidio Dignitas e l'associazione Exit, ora anche a Ginevra i pazienti terminali potranno usufruire dell'assistenza al suicidio. Da ieri infatti gli ospedali universitari di Ginevra permettono a medici esterni di organizzazioni quali Exit di assistere i pazienti li' ricoverati. Potranno usufruire dell'assistenza esterna al suicidio soltanto i pazienti che ne fanno richiesta in maniera libera e cosciente, che sono affetti da malattia in fase terminale e che rifiutano opzioni terapeutiche alternative.
    Mentre in Svizzera viene sempre piu' estesa la liberta' dell'individuo, in Italia continuano ad essere negati diritti fondamentali quali l'autodeterminazione e la libera scelta terapeutica. Nel nome della sacralita' della vita, e' obbligo di legge prolungare la sofferenza ed il morire contro la volonta' dell'individuo, che e' costretto a vedersi negare un trapasso ľanche se imminente- non traumatico e indolore.
    Per fortuna c'e' la Svizzera, dove cliniche quali Dignitas offrono assistenza non solo ai residenti, ma a tutti i cittadini del mondo. Di fatto, e' in Svizzera che un cittadino italiano malato puo' ľanche se contro la legge italiana- trovare realizzati diritti che da noi rimangono inattuati e sulla carta, nonostante questa carta si chiami Costituzione (art. 13 e 32).
    Allo stesso tempo l'eutanasia (nonche' i tentativi tragicamente violenti di suicidio) di pazienti terminali avviene in maniera clandestina ed incontrollata, e quindi anche quando evitabile. Solo con la regolamentazione di questa pratica, oltre a dare vita a diritti fondamentali oggi negati, si potra' controllare cio' che oggi sfugge al controllo medico e spesso anche alla libera scelta individuale (come dimostrano molti studi sull'argomento)


  • Vita Morte
  • Protezione Salute
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Denunce
  • Ricerca personalizzata