TuttoTrading.it



SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 08/08/2008 TURISMO. CEC: accesso gratuito alle spiagge europee (BS, http://www.helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    Per i bagnanti non c'è problema: l'accesso alla spiaggia è libero. Diverso invece il caso di chi porti in riva al mare il proprio cane: in quel caso ci si deve informare in anticipo perché le norme variano nei diversi Paesi europei e spesso anche nelle diverse località. A fare il punto sulle norme europee che regolano l'accesso alla spiaggia è il Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia, ufficio di Bolzano, che ha realizzato un'indagine conoscitiva contattando tutti gli altri centri della rete per fare chiarezza.

    Risultato? I bagnanti potranno accedere gratuitamente e liberamente alle spiagge in tutta Europa e sono tenuti a pagare un corrispettivo solo per l'uso di impianti di balneazione e per il noleggio di sedie a sdraio e ombrelloni. Diversa invece la situazione per i proprietari dei cani: in questo caso bisogna informarsi in anticipo sulla possibilità di scendere in spiaggia perché le norme variano da Paese a Paese e spesso ci sono differenze fra singole località o tratti di costa.

    In Italia, ricorda il CEC, la maggior parte delle spiagge sono affidate in concessione a privati che chiedono il pagamento per l'uso degli stabilimenti. Alcuni chiedono anche il pagamento di un biglietto di ingresso per raggiungere la riva ma questo, ricorda il Centro, non è legittimo. Normalmente le spiagge italiane vietano l'accesso ai cani ma normative locali possono invece consentirlo su determinati tratti di costa e nel rispetto di alcuni requisiti.

    Per chi volesse saperne di più: Centro Europeo Consumatori (CEC) di Bolzano, e-mail info@euroconsumatori.org; telefono 0471/980939 dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 16.

    IL DOCUMENTO: Diritto al mare - libero accesso alle spiagge europee

    http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Vacanze Sicure
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti

    Clicca qui!

    VAI ALLA MAPPA DEL SITO