TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 19/04/2008 Il papa a New York. Messa a Saint Patrick e incontro con i giovani (Mattia Bianchi, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Seconda giornata a New York per Benedetto XVI, che incontra le realtà della Chiesa locale. In mattinata, la messa nella cattedrale di Saint Patrick, sulla Fifth Avenue, a cui partecipano i sacerdoti e i religiosi della East Coast. Nel pomeriggio, l'incontro con i giovani e i seminaristi nel seminario di St. Joseph a Yonkers, sobborgo di New York. Ieri, la storica visita alle Nazioni Unite, gli incontri con gli ebrei e i leader cristiani.

     

    GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA
     

    Ore 10,00 (16,00 ita): LA MESSA IN CATTEDRALE
    Luci e ombre della Chiesa, ma sguardo positivo rivolto al futuro. C'è questo nelle parole che il papa pronuncia durante la messa celebrata per i sacerdoti, i religiosi e le religiose americani nella cattedrale di St. Patrick, a New York. "Forse abbiamo perso di vista che in una società in cui la Chiesa a molti sembra essere legalista ed istituzionale la nostra sfida più urgente è di comunicare la gioia che nasce dalla fede e l'esperienza dell'amore di Dio", ha detto ricordando che "non è un compito facile in un mondo che può essere incline a guardare la Chiesa dal di fuori". Il mondo, dice il papa, "sente profondamente un bisogno di spiritualità, ma trova difficile entrare nel mistero della Chiesa", anche a causa "dei peccati e dalle debolezze dei suoi membri". L'invito è a "non cedere alla frustrazione, alla delusione e addirittura al pessimismo circa il futuro", perchè Dio trasforma ogni situazione umana, crea vita dalla morte e sa "rischiarare anche la morte più buia". Il papa si è anche soffermato sulle troppe divisioni all'interno della Chiesa: "Una delle grandi delusioni che seguirono il Concilio Vaticano II - ha detto penso sia stata per tutti noi l'esperienza di divisione tra gruppi diversi, generazioni diverse, e membri diversi della stessa famiglia religiosa". Per il papa, invece, il "rinnovamento spirituale" voluto dal Concilio può "rinforzare la Chiesa nella santità e nell'unità indispensabili per la proclamazione efficace del Vangelo nel mondo di oggi".


    Il papa celebra la messa nella cattedrale di Saint Patrick (Foto Reuters / AP Photo)

    Ma Benedetto XVI affronta anche, ancora una volta,  lo scandalo della pedofilia che ha travolto il cattolicesimo nord-americano: "Vorrei dire una parola circa gli abusi sessuali che hanno causato tanta sofferenza: ho già avuto modo - ha osservato - di parlare di questo e del conseguente danno per la comunità dei fedeli. Qui desidero semplicemente assicurare a voi, cari sacerdoti e religiosi, la mia vicinanza spirituale, mentre cercate di rispondere con speranza cristiana alle continue sfide presentate da questa situazione, e mi unisco a voi affinché questo sia un tempo di purificazione per ciascuno e per ogni singola Chiesa e comunità religiosa, sia un tempo di guarigione''. Le parole del papa. La cronaca.

    IL SALUTO FINALE - “San Pietro era un uomo con difetti e limiti che è poi diventato la roccia per la Chiesa: grazie per il vostro amore per il successore di Pietro, le vostre preghiere lo aiuteranno nonostante i suoi limiti e la sia povertà spirituale ad essere papa in questo momento storico”. Così Benedetto XVI ha ringraziato il cardinale Bertone che a nome di tutti i cattolici ha fatto gli auguri al papa per i suoi tre anni di pontificato al termine della celebrazione della Messa a San Patrizio. In spagnolo ha ringraziato per i tre grandi doni di questi anni: le due encicliche sull’Amore e sulla Speranza e la meditazione Su Gesù di Nazareth. Un grazie anche per “il suo viaggio in questa terra impregnata di religiosità e santità”, ha detto il cardinale, e per la sua intenzione di mostrare l'intelligenza cristiana della fede, il giusto che separa il vero dal falso, in una appassionata proclamazione della verità e del bene. Grazie anche, ha concluso Bertone, per la sua tenerezza di padre universale: "Con amore filiale e fedeltà le diciamo: ad multos annos”. Più di un minuto di applauso dei duemila e più presenti ha sottolineato l’augurio.

    Ore 09,30 (15,30 ita): L'ARRIVO IN CATTEDRALE
    Benedetto XVI è giunto alla Cattedrale di San Patrizio, sulla Quinta Strada a Midtown Manhattan, dove celebrerà un messa davanti a circa 2.800 tra preti, diaconi, frati e suore, mentre i fedeli presenti sono circa 5mila. Il corteo papale ha percorso lentamente l'arteria centrale di New York, in senso contrario, da sud verso nord, prima di fermarsi all'altezza del Rockfeller Center. Il papa è stato accolto, tra gli applausi e le urla dei fedeli, sul sagrato della Cattedrale dall'arcivescovo di New York cardinale Edward Egan e dal sindaco della città Michael Bloomberg, che lo hanno accompagnato all'interno di San Patrizio, una basilica monumentale in stile neogotico che sembra perduta in mezzo ai grattacieli del centro di Manhattan. Benedetto XVI porta sulle spalle la tradizionale mantellina di ermellino bianco.

    http://www.korazym.org
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO