TuttoTrading.it

16/04/2008 L'incontro del papa con George Bush. Il comunicato congiunto (Mattia Bianchi, http://www.korazym.org)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Clicca qui per ingrandire|


La traduzione italiana del comunicato congiunto di Santa Sede e presidenza degli Stati Uniti, al termine del colloquio privato tra Benedetto XVI e George Bush.

Traduzione di lavoro di Korazym.org dall'originale inglese

Il presidente Bush a nome di tutti gli americani ha accolto il Santo Padre, gli ha augurato buon compleanno e lo ha ringraziato per la sua guida spirituale e morale che egli offre a tutta la famiglia umana. Il presidente ha augurato al papa pieno successo per il suo viaggio apostolico e per la sua visita alle Nazioni Unite, e ha espresso apprezzamento per la visita a Ground Zero, a New York.

Durante il loro incontro, il Santo Padre e il presidente hanno discusso diversi temi di comune interesse della Santa Sede e degli Stati Uniti, incluso considerazioni morali e religiose che stanno a cuore ad entrambi: il matrimonio e la famiglia, l'educazione delle generazioni future, i diritti umani e la libertà religiosa, lo sviluppo sostenibile e la lotta contro la povertà e le malattie, specialmente in Africa. Rispetto a quest'ultimo punto, il Santo Padre ha apprezzato il rilevante contributo finanziario degli Stati Uniti in quest'area. I due hanno riaffermato il loro totale rigetto del terrorismo, così come della manipolazione della religione per giustificare atti violenti e immorali contro innocenti. Il papa e il presidente hanno convenuto sulla necessità di affrontare il terrorismo con mezzi appropriati, nel rispetto della persona umana e dei suoi diritti.

Il Santo Padre e il presidente hanno dedicato parecchio tempo al Medio Oriente, in particolare alla soluzione del conflitto israelo-palestinese, in linea alla visione di due Stati che vivano l'uno accanto all'altro in pace e sicurezza, al sostegno all'indipendenza del Libano, e alla comune preoccupazione per la situazione in Iraq e, in particolare, per la precaria condizione delle comunità cristiane in quel paese e altrove nella regione. Il Santo Padre e il presidente hanno espresso l'auspicio che finisca la violenza e si arrivi velocemente ad una soluzione ampia alle crisi che affliggono la regione".

Il Santo Padre e il presidente si sono soffermati anche sulla situazione dell'America Latina, con riferimento, tra gli altri problemi, agli immigrati e alla necessità di politiche coordinate in materia di immigrazione, specialmente per garantire un trattamento umano e il benessere delle loro famiglie.

http://www.korazym.org
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO