TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/03/2005 Via Crucis 2005 al Colosseo. Meditazioni e preghiere II (Jan van Elzen, http://www.korazym.org)

    31/10/2006 Le Iene in Parrocchia e i Consigli dei Preti (Daniele Lorenzi, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    La trasmissione di Italia1 al centro di un nuovo caso: dopo i parlamentari drogati, i preti “omertosi”. Il tema è la pedofilia e i consigli che i sacerdoti danno ad una (finta) madre di un bimbo che ha subito violenza.

    Ci riprovano: dopo i parlamentari, i preti. In arrivo, questa sera su Italia1, un altro servizio destinato a far discutere: le Iene cercano di capire quale sia la sensibilità sul tema della pedofilia in alcune parrocchie lombarde e inviano una di loro, Elena Di Cioccio, a chiedere umilmente consiglio ad alcuni parroci. Con il risultato che alla fine la parola chiave sarà “omertà”.

    Nel concreto, nel servizio in onda questa sera (a meno di nuovi interventi del garante della privacy…) vedremo una finta mamma, mite e timorata di Dio, devota e un po’ dimessa, recarsi dai parroci di alcune chiese lombarde. La storia che racconta è sempre la stessa: ha un bambino piccolo che va alle elementari e frequenta un parrocchia vicina ma lei lo vorrebbe spostare e trasferire. Alla richiesta di spiegazioni da parte del parroco, la "mamma", dopo aver finto un po' di ritrosia, confessa: il piccolo è stato vittima di attenzioni sessuali da parte di un prete di un comune vicino.

    Ed è a questo punto, raccontano le Iene, che iniziano i "consigli" dei preti. Tutti, invariabilmente, chiedono se anche il papà del bambino è a conoscenza dei fatti e, alla risposta negativa della "mamma", suggeriscono intanto di non farne parola col marito. Poi iniziano a spiegare, sempre secondo il racconto delle Iene (che hanno anticipato i contenuti del servizio) che ci sono vari modi per affrontare la situazione: nessuno di loro però suggerisce di rivolgersi a polizia e magistratura. Piuttosto, ci si sente dire, la "mamma farà meglio a parlarne ad un superiore del prete o al responsabile della diocesi". E alla domanda della donna su cosa accadrà a questo prete, la maggior parte dei sacerdoti risponde che, forse, potrebbe essere trasferito.

    Il servizio – anche la tempistica invita a riflettere – va in onda a 48 ore dal discorso pronunciato dal papa ai vescovi irlandesi sul tema della pedofilia, nel corso del quale ha parlato di “crimine” e usato parole nette e inequivocabili di condanna. I volti dei protagonisti sono state schermate, così che non si possano individuare le persone: anche la voce è stata distorta.

    http://www.korazym.org

  • Archivio Notizie Papa ed Islam
  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO