TuttoTrading.it

04/09/2012 Elettricità e gas, A2A e Consumatori attivano numero verde anti-truffa (http://www.helpconsumatori.it)

Ricerca personalizzata

Un numero verde per segnalare le pratiche commerciali scorrette nel settore dell’elettricità e del gas. Lo hanno attivato CODICI Centro per i Diritti del Cittadino, ACU, Casa del Consumatore, Coniacut, Lega Consumatori con la collaborazione di A2A. I clienti di A2A e ASPEM Energia potranno, quindi, contattare il numero verde 800912760 per ricevere informazioni o assistenza legale a chi è stato vittima di comportamenti ingannevoli o aggressivi da parte di fornitori di energia elettrica e gas.Il fenomeno purtroppo è ancora molto diffuso e le ‘trovate’ per aggirare ignari consumatori sono le più varie: finti operatrici/operatori di A2A si presentano porta a porta facendo firmare, con metodi ingannevoli, un contratto con un altro fornitore. Altre volte il contatto avviene per telefono: al cliente vengono richiesti il codice fiscale e il numero e, al momento di una richiesta di maggiori chiarimenti, la comunicazione viene bruscamente interrotta. Quasi sempre i finti incaricati dei gestori promettono sconti o contratti che consentono di “bloccare gli aumenti” di luce e gas.

Il numero verde anti-truffa 800912760 è attivo da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 15.00. <h3><center>18/11/2011 ENERGIA. A2A e Associazioni dei Consumatori contro le pratiche commerciali scorrette  (http://www.helpconsumatori.it)</h3></center> A2A (la multiutility dei comuni di Brescia e Milano)e Codici, insieme ad ACU Associazione Consumatori Utenti, Lega Consumatori e La Casa del Consumatore, hanno promosso e sottoscritto un accordo contro le pratiche commerciali scorrette, con il fine di tutelare i clienti dalle possibili truffe. Secondo i dati dello sportello consumatori dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, nell’ultimo anno e mezzo sono state 3500 le segnalazioni in tutta la penisola. Le regioni più colpite sono Campania, Lazio, Puglia e Toscana, seguite da Lombardia e Marche. La categoria più interessata dai raggiri è l’utenza domestica (84%). Nella maggior parte dei casi le truffe vengono compiute da incaricati di alcune aziende di vendita che, presentandosi genericamente come personale incaricato della verifica delle bollette e/o dei contatori, chiedono di prendere visione dei dati lì riportati o sottopongono nuovi contratti di fornitura presentandoli falsamente come moduli relativi ad aggiornamenti tariffari, sconti sulle bollette, applicazione delle fasce biorarie. Questi comportamenti sono, purtroppo, sempre più frequenti e rendono necessario un interessamento delle associazioni e delle aziende che si impegnano a tutelare i consumatori e difenderli dalle truffe. Tra le attività previste dal protocollo, l’istituzione dell’Osservatorio sulle pratiche commerciali scorrette: un tavolo di lavoro per individuare e concordare iniziative comuni al quale potranno aderire in futuro anche altre società di vendita e associazioni che ne condividono la finalità.

http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Truffe Raggiri
  • Archivio Tutela del Consumatore
  • Ricerca personalizzata