TuttoTrading.it

05/12/2011 Depuratore industriale, creatura della mala-politica (Antonio Civitillo, http://www.latorre1905.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Non si può proprio dire che i nostri politici non abbiano fatto nulla. Mettendo tutto sulla bilancia si evince che hanno fatto poco e male.

Possiamo dire con assoluta certezza che gli amministratori stanno rovinando un territorio bellissimo, come quello della zona Leopardi, con una discarica; con un impianto di trattamento rifiuti secchi indifferenziati per 19 comuni, che a causa dei processi di decomposizione produce percolato, e, ricordiamo, con il depuratore industriale.


In decenni di mala politica si favorito poco lo sviluppo e si è seminato per ottenere danni seri sul territorio.


Ricordiamo a tutti i nostri lettori che il depuratore industriale si farà, sarà costruito. E questo grazie all’attuale amministrazione Borriello, insieme all’On. Aniello Formisano, al Consigliere Regionale Anita Sala, ai Consiglieri provinciali Donato Capone, Giovanni Palomba e Alfonso Ascione, complice il PD a livello regionale e provinciale: nessuno di loro ha fatto nulla di concreto per impedirne la costruzione.


Per quei pochi che non lo sapessero, il depuratore industriale è un impianto di smaltimento chimico di rifiuti liquidi altamente tossici, che sorgerà su una superficie di circa 8.000mq. In meno di due anni si è autorizzato, in tempi record, un vero e proprio impianto chimico, che porta solo danni alla nostra città e nessun tipo di vantaggio.

 Se non a chi lo costruisce e lo gestisce. Tutto ciò è potuto accadere grazie alla complicità di alcuni dirigenti e alcuni politici della Regione Campania, della Provincia di Napoli, del Comune di Torre del Greco, del ASL NA/5.
Non sarebbe stato meglio per i cittadini e la collettività sfruttare il territorio diversamente, magari investendo nel settore turistico?

http://www.latorre1905.it

  • Archivio Torre del Greco News
  • Archivio Depuratore Torre del Greco
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO