TuttoTrading.it

03/11/2011 Differenziata a Torre del Greco: arriva il «porta a porta» ma è abusivo (Alberto Dortucci, http://www.metropolisweb.it)

Ricerca personalizzata

Il servizio «porta a porta» sbarca a Torre del Greco. L’amministrazione comunale targata Ciro Borriello, tuttavia, non c’entra: il leader locale del Pdl e la sua squadra di governo cittadino hanno imboccato, incuranti delle polemiche e delle proteste della gente, la strada delle isole ecologiche per migliorare la percentuale di raccolta differenziata sul territorio.

E così le difficoltà di chi - in primis, anziani e disabili - non può quotidianamente raggiungere i centri di raccolta si sono trasformate nell’idea giusta per un nuovo business all’ombra del Vesuvio.

Rigorosamente senza autorizzazioni e completamente abusivo. Perché, fiutando l’affare, diversi privati hanno cominciato a promuovere - attraverso appositi volantini lasciati nelle cassette postali - un «porta a porta» fai-da-te per aiutare chi non è in grado di raggiungere i centri di raccolta dove obbligatoriamente si deve depositare la spazzatura. «Vuoi qualcuno che ritiri i tuoi rifiuti?

Chiama Rosario», il messaggio di un intraprendente e improvvisato netturbino. Pronto a garantire il servizio sette giorni su sette, per ogni tipologia di sacchetto: umido, indifferenziato, carta, plastica, vetro e perfino ingombranti.

Il costo? Dieci euro al mese. Al telefono Rosario spiega il funzionamento del servizio: «Basta fissare un primo appuntamento, lasciare il proprio indirizzo e pagare il primo mese: così si parte».

Un’idea che, in pochi giorni, si è diffusa in diversi quartieri del centro storico e della periferia. Dove adesso fioccano le offerte per il ritiro a domicilio della monnezza a prezzi assolutamente concorrenziali.

Non solo forfait mensili, ma perfino tariffe a sacchetto. Come i costi applicati da Luigi, l’operatore ecologico che si occupa della zona di via XX settembre e dintorni. «Il costo è di 50 centesimi al giorno - dice al telefono, specificando le modalità del «servizio a domicilio» pubblicizzato con un volantino blu - per un minimo di quattro giorni a settimana».

Ovvero, rinunciando al ritiro sette giorni su sette, solo due euro a settimana. «Così combattiamo la crisi economica, racimolando qualche spicciolo - conclude Luigi - ma offrendo, al tempo stesso, un importante servizio in particolare agli anziani che non possono raggiungere le isole ecologiche».

http://www.metropolisweb.it

  • Archivio Torre del Greco News
  • Temi sulla Raccolta Differenziata
  • Ricerca personalizzata