TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/02/2011 Torre del Greco - Maresca, verso unione con l'ospedale di Boscotrecase (Tommaso Avvoltoio, StabiaChannel.it)

    Ricerca personalizzata

    Il sindaco Borriello soddisfatto delle assicurazioni ricevute da Schiano.

    Prosegue la lotta del comitato pro Maresca che da mesi combatte per evitare la chiusura della struttura ospedaliera cittadina. L'ultima iniziativa è stata quella di occupare la sala consiliare del municipio torrese fino a data da destinarsi e non si  fermeranno nemmeno d'avanti al sindaco che pare sia intenzionato a chiedere al Prefetto di far sgomberare i manifestanti in quanto martedi è in programma un importante consiglio comunale. I manifestanti, durante l'assemblea cittadina di oggi, hanno ribadito il loro no ai tagli che porterebbero l'ospedale alla chiusura nel giro di 12 mesi.

    "Per le nuove e certificate assicurazioni ricevute da Michele Schiano, presidente della commissione Sanità della regione Campania, relative ad una rivisitazione del destino immediato e prossimo dell'ospedale Maresca, siamo parzialmente soddisfatti. Pertanto, la nostra attenzione e determinazione continua affinché siano esaudite le giuste richieste volte a favorire e garantire la salute di una altissima utenza che riguarda circa 300mila cittadini".

    Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. "Da quanto si evince dalla suddetta nota - prosegue - si andrà verso una unione degli ospedali di Boscotrecase e Torre del Greco. Inoltre resterà l'Urologia nelle 12 ore, e altro aspetto importante, sarà operativo almeno per 12 mesi il Pronto Soccorso nella sede di via Montedoro". "Certo non è tutto quello che necessita - conclude il Primo cittadino - per fronteggiare la complessa questione, sia sotto il profilo della valorizzazione che del rilancio dello storico nosocomio.

    Eppure con fiducia attendiamo ulteriori e positivi sviluppi. Sono sinceramente grato a tutte le persone, ai comitati civici, che tanto si stanno prodigando, ed ai vertici dell'amministrazione regionale per l'attenzione e l'interessamento profusi per una problematica di prioritaria e fondamentale importanza per l'intera collettività torrese e non solo".

    http://www.stabiachannel.it
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

    24/02/2011 Lotta Maresca. Arriva la lettera di Schiano. Il Comitato continua ad occupare. Ultimi aggiornamenti (Arnaldo M. Iodice, www.lapilli.eu)

    occupazionemaresca

    Aggiornamento ore 23.00.

    Parte del comitato continuerà ad occupare la sala del consiglio comunale ad oltranza, fino a quando il sindaco Borriello non comunicherà la data ufficiale dell'incontro con Calabrò, Schiano, Russo e Arsan. E' questa la decisione del comitato pro Maresca, arrivata dopo una burrascosa riunione interna, in cui sono emerse (e si sono scontrate) le varie anime del comitato. 
    Resta la manifestazione cittadina organizzata per oggi, mentre lunedì il comitato si unirà alla protesta dei marittimi.

    Ore 13.30.

    Ecco il testo della lettera mandata dall'on. Schiano al sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello e al comitato pro Maresca: "In ordine alla pianificazione attuativa dalla Azienda Napoli 3 Sud si rappresenta che la mancata intesa con l'ASL Napoli 1 centro in merito al trasferimento delle professionalità di gastroenterologia del P.O. di Torre del Greco al P.O. Loreto Mare impone una rivisitazione della configurazione del presidio stesso. Tale rivisitazione deve tener conto anche di quanto programmato per il P.O. di Boscotrecase. In particolare ci si riferisce a quelle U.O. la cui piena operatività è stata subordinata al completamento dei lavori di edilizia sanitaria da attuarsi presso le stesse P.O. di Boscotrecase. Si rtiene, pertanto, che l'Azienda provveda a trasmettere una nuova pianificazione sulla base degli elementi innanzi riportati. Alla luce di quanto si evince si andrà verso una determinazione da parte della Regione Campania di: 1) Ospedali riuniti tra Boscotrecase e Torre del Greco. 2) Urologia nelle 12 ore e nel contempo permanenza per almeno 12 mesi del Pronto Sccorso al Maresca".
    Il sindaco Borriello ritiene che sia stato fatto un grande passo avanti, "impensabile solo poco tempo fa", e invita il comitato a non proseguire ad oltranza con l'occupazione della sala consiliare: "Ieri ho soprasseduto perché sono con voi, ma non posso più ricevere pressioni e intimidazioni da parte vostra".
    Il comitato, dal canto suo, si riunirà oggi pomeriggio per decidere le prossime mosse da fare. Gli animi, però, non sono dei migliori: "Questo documento - dicono - sostiene, in sostanza che 'visto che abbiamo problemi con lo spostamento del reparto di gastroenterologia al Loreto Mare, per il momento lo lasciamo al Maresca. Nel contempo, poiché questo reparto rimane a Torre del Greco, lasciamo aperto anche il pronto soccorso per 12 mesi (vale a dire il tempo per completare l'ospedale di Boscotrecase). In più vi diamo il reparto di urologia per 12 ore al giorno'. Questo documento (tra l'altro non protocollato), non risponde alle nostre richieste".
    Ma il sindaco rilancia: "Il piano non può essere modificato, altrimenti i fondi non vengono sbloccati. Questo documento non cambia la forma del piano, cambia la sostanza, che è quel che conta ora. Quel che ancora posso fare è combinare un incontro con l'Arsan Russo e Calabrò".

    http://www.lapilli.eu
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

    24/02/2011 Maresca: nuove rassicurazioni. L'impegno dell'Amministrazione continua (Comunicato 24 febbraio 2011 del Portavoce, http://www.comune.torredelgreco.na.it)

    “Per le nuove e certificate assicurazioni ricevute da Michele Schiano, presidente della commissione Sanità della regione Campania, relative ad una rivisitazione del destino immediato e prossimo dell’ospedale Maresca, siamo parzialmente soddisfatti.

    Pertanto, la nostra attenzione e determinazione continua affinché siano esaudite le giuste richieste volte a favorire e garantire la salute di una altissima utenza che riguarda circa 300mila cittadini”.

    Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. “Da quanto si evince dalla suddetta nota – prosegue – si andrà verso una unione degli ospedali di Boscotrecase e Torre del Greco. Inoltre resterà l’Urologia nelle 12 ore, e altro aspetto importante, sarà operativo almeno per 12 mesi il Pronto Soccorso nella sede di via Montedoro”.

    “Certo non è tutto quello che necessita – conclude il Primo cittadino - per fronteggiare la complessa questione, sia sotto il profilo della valorizzazione che del rilancio dello storico nosocomio. Eppure con fiducia attendiamo ulteriori e positivi sviluppi.

    Sono sinceramente grato a tutte le persone, ai comitati civici, che tanto si stanno prodigando, ed ai vertici dell’amministrazione regionale per l’attenzione e l’interessamento profusi per una problematica di prioritaria e fondamentale importanza per l’intera collettività torrese e non solo”. Il Portavoce Antonio Borriello

    http://www.comune.torredelgreco.na.it

  • Archivio L' ospedale Maresca non si tocca - La protesta continua
  • Archivio Torre del Greco News
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO