TuttoTrading.it

21/05/2007 SICUREZZA. Abi, banche e forze dell’ordine contro il rischio-rapine (LS, www.helpconsumatori.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Da oggi ci sarà una più stretta collaborazione tra le banche e le Forze dell'ordine per contrastare il fenomeno criminale delle rapine e rendere le filiali sempre più sicure non solo per i dipendenti, ma anche per i clienti. Abi e le Prefetture di 71 province italiane hanno, infatti, già siglato un apposito protocollo d'intesa per "rafforzare" la sicurezza e intensificare questa collaborazione.

L'iniziativa è stata presentata oggi nel corso del convegno "Banche e Sicurezza 2007", in occasione del quale è stato firmato il nuovo protocollo da parte del direttore generale dell'Abi, Giuseppe Zadra e del Prefetto di Roma, Achille Serra. All'incontro erano presenti anche il Vice Ministro dell'Interno, Marco Minniti, il Presidente della Commissione Finanze e Tesoro Senato della Repubblica, Giorgio Benvenuto e il Segretario Generale del Garante per la protezione dei dati personalim, Giovanni Buttarelli. Il nuovo protocollo prevede importanti novità che, nella capitale e in tutte le altre province dove l'accordo è già operativo, contribuiranno a rendere meno esposti al rischio-rapine gli oltre 30.000 sportelli dove ogni giorno si recano migliaia di cittadini e impiegati.

Il protocollo prevede che:

  • le banche e le Prefetture condividano dati e informazioni utili per prevenire e contrastare in maniera ancora più efficace il fenomeno delle rapine;
  • le banche si debbano dotare ogni filiale di almeno tre sistemi di sicurezza tra quelli più moderni ed evoluti e di un meccanismo di videoregistrazione in grado di facilitare le forze dell'ordine nella ricostruzione puntuale degli episodi criminosi e nell'identificazione dei responsabili;
  • ogni banca si impegni a monitorare e segnalare qualsiasi movimento sospetto di persone all'interno e all'esterno delle filiali ed eventuali malfunzionamenti o lavori di manutenzione che potrebbero ridurre l'efficienza delle misure di sicurezza adottate.

"La sicurezza - ha detto Zadra - è una priorità fondamentale per le banche italiane che ogni anno investono circa 800 milioni di euro per perfezionare e potenziare le misure di protezione allo sportello, anche grazie all'intensa collaborazione con le Forze dell'ordine. L'altro numero di rapine che si registrano in Italia, però, è anche frutto della circolazione di denaro contante che da noi è decisamente superiore che nel resto d'Europa per via del minor utilizzo di strumenti di pagamento moderni e e più efficienti come le carte". Proprio per questo motivo, secondo Zadra, è necessario ridurre l'ampia circolazione di denaro contante per garantire più sicurezza, non solo in banca.

Ma cosa deve fare un dipendente di banca in caso di rapina? Tutte le risposte e i consigli si trovano nella nuova edizione della "Guida antirapina" che l'Abi ha redatto in collaborazione con le forze dell'ordine.

  • Archivio Sicurezza
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO