TuttoTrading.it

06/02/2006 I Dati di Legambiente sulla Gestione Moratti. Aule Piene Casse Vuote (www.lanuovaecologia.it)

  • Scuola Università
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Droga
  • Pagina Ambiente
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    Ci sono 107.000 studenti in più in 5 anni, 46.229 insegnanti in meno e i finanziamenti sono stati tagliati del 14,2%. La critica di Legambiente: «Il governo ha perseguito solo il risparmio»

    Meno insegnanti e più precarizzati, più alunni e tagli ai finanziamenti. Questo il quadro del sistema suola fotografato da Legambiente nel rapporto “Scuola pubblica: liquidazione di fine stagione” che documenta lo stato di salute dell’istruzione italiana e che è stato presentato sabato a Roma, nell’ambito dell’incontro “Per una scuola democratica secondo Costituzione” organizzato dal tavolo nazionale “Fermiamo la Moratti”.

    Trasformare l’istruzione in merce appetibile per il mercato e far funzionare sempre peggio la scuola pubblica. A questo porta la strada tracciata dalla riforma della scuola di Letizia Moratti e percorsa in questi cinque anni dal governo di centro-destra. Lo dimostrano le cifre: a fronte di un incremento di 107.000 alunni registrato negli ultimi cinque anni, soprattutto grazie alla presenza quasi triplicata degli studenti stranieri, i finanziamenti sono rimasti identici a quelli del 2000, con un calo pro-capite del 14,2%. In controtendenza al trattamento riservato alle scuole paritarie che aumentano del 194,32% rispetto a quanto previsto dalla legge del 2000 sulla parità scolastica.

    Inoltre la Finanziaria 2006 eleva a 157 milioni di euro il bonus a favore delle famiglie che scelgono la scuola privata. Sono aumentati dell’11,68% gli alunni portatori di handicap, le situazioni di disagio scolastico e i casi di dispersione scolastica con abbandoni cha vanno dall’1,8% dei licei all’8,5% degli istituti professionali, mentre i fondi destinati ad incentivare il lavoro degli insegnanti sono inalterati da sei anni

    Gli studenti aumentano ma gli insegnanti diminuiscono: sono 15.752 le cattedre soppresse durante i cinque anni di governo Moratti. Unico dato in positivo riguarda la scuola per l’infanzia con un aumento di 997 classi e 1.369 cattedre, che però appare sottodimensionata rispetto all’aumento degli alunni. Si rafforza anche la precarizzazione: in cinque anni la scuola ha perso 46.229 docenti di ruolo. Nel 2005/2006 si registrano 102.000 precari, un 12,93% del totale, di cui 33.700 con contratto a tempo determinato fino al 31 agosto 2006, e 68.400 con incarico fino al termine delle lezioni.

    Non è confortante nemmeno lo stato di salute degli edifici scolastici: secondo l’indagine compiuta dal Miur nel 2002 il 57,1% delle scuole non era in possesso del certificato di agibilità statica e di agibilità igienico – sanitario, il 73,2% non aveva il certificato di prevenzione degli incendi, il 37% mancava di scale di sicurezza e il 20,6% di porte antipanico. «Il Ministero della pubblica istruzione in questi anni – ha dichiarato Vittorio Cogliati Dezza responsabile Scuola di Legambiente - ha lavorato con la sola logica del risparmio: meno insegnanti e sempre più precari, meno sostegno all’handicap, nessuna politica per l’integrazione dei sempre più numerosi alunni stranieri, tagli drastici ai finanziamenti per l’offerta formativa. È stato insomma messo in discussione il valore sociale della scuola pubblica e – aggiunge – mortificata la funzione degli insegnanti. E la scuola ne risulta impoverita».


    Documenti collegati:

    Dossier Scuola pubblica 2006


  • Scuola Università
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Droga
  • Pagina Ambiente
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO