TuttoTrading.it

27/06/2005 Ma è davvero aumentata la spesa per le università? (Mattia Gallotti, www.lavoce.info)

  • Pagina Scuola
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Droga
  • Pagina Ambiente
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    Si affermano tante cose diverse a proposito del finanziamento statale delle università.  L'opinione diffusa è che sia rimasto invariato nel corso del tempo.  Ma in televisione il Ministro Moratti ha parlato di aumenti del 13% degli stanziamenti all'università senza specificare in quanti anni sarebbero intervenuti e se gli aumenti fossero in termini nominali o reali. 

    Offriamo qui sotto la ricostruzione degli stanziamenti nell'ultimo decennio. Partiamo dai valori nominali, senza controllare per l'inflazione. Nel periodo 1998-2001 il fondo ordinario delle università statali - che serve a pagare stipendi e spese di funzionamento della didattica e della ricerca di ateneo - è aumentato in termini reali (vedi la tabella qui sotto). Sono cresciuti soprattutto i fondi destinati agli investimenti in edilizia e in sviluppo del sistema (tra cui i fondi per l’applicazione della riforma dell’autonomia didattica) e gli interventi volti a garantire il diritto allo studio per gli studenti non abbienti. Nel periodo successivo (2002-2005) si è assistito, invece, al blocco per due anni del finanziamento ordinario - il che corrisponde, in termini reali, ad una diminuzione dello stanziamento – e ad un certo recupero nel secondo biennio. Inoltre, ad un taglio all'edilizia nel primo anno, non ha fatto seguito nell'arco del quadriennio una crescita dei fondi destinati agli investimenti.

    In termini reali, il finanziamento statale per le università è aumentato costantemente negli anni dal 1998 al 2001, ha subito una stasi nel 2002-2003 e ha ripreso a risalire nel 2004-2005, tornando a fine del quadriennio ai livelli della Legge Finanziaria 2001. Cumulando le variazioni reali, vi è stata dunque nel decennio una diminuzione del finanziamento pubblico all'università.  A che cifre si riferiva allora il


  • Pagina Scuola
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Droga
  • Pagina Ambiente
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO