TuttoTrading.it

08/10/2008 SALUTE. Pubblicata guida Associazioni Italiane Malattie Rare, 2008-2009 (LM, http://www.helpconsumatori.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Rendere meno "orfani" le famiglie i pazienti di malattie rare, rivolgendosi poi agli stessi medici e a chiunque cerchi di orientarsi in tale ambito, fornendo un prezioso strumento di lavoro e di riflessione. Questo il proposito della seconda edizione della guida Associazioni Italiane Malattie Rare, 2008-2009, promossa da Orphanet-Italia e dalla Federazione Italiana Malattie Rare (UNIAMO) con la collaborazione di Farmindustria e presentata oggi a Roma.

"Le cosiddette "Malattie Rare" - spiegano i promotori della guida - sono circa 6.000 e colpiscono milioni di persone in Europa, parte delle quali in Italia. Si tratta quindi di un problema dalle dimensioni sociali realmente impressionanti che oggi sembra però ricevere nuova attenzione da parte di istituzioni, imprese e ricercatori".

La pubblicazione intende offrire informazioni agli ammalati e alle loro famiglie, ma anche ai medici e agli operatori sanitari, sul vasto e in gran parte ancora poco conosciuto universo di queste patologie che affliggono circa 25 milioni di persone in Europa e più di 1 milione soltanto in Italia.

"La Guida - ha detto il Sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, intervenuta oggi alla presentazione - rappresenta, in un quadro ancora caratterizzato da molte criticità, sia a livello diagnostico che terapeutico, e da una rete di servizi disomogenea, un'iniziativa strategica per numerosissime persone delle quali voglio ribadire il diritto primario ad essere curate. Il termine 'malattia rara' non mi è eccessivamente gradito, perché la parola 'rara' potrebbe far pensare a patologie sulle quali non vale la pena di investire risorse. Preferisco invece parlare di 'malattie a bassa incidenza' per le quali, al contrario, il Governo intende nel tempo rafforzare sempre più i supporti clinici, farmacologici, terapeutici e sociali che sono necessari ai pazienti e ai loro familiari in modo da assicurare loro il più alto livello possibile di tutela della salute".

http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Salute
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO