TuttoTrading.it

08/04/2003 Le poste si risanano a spese dei risparmiatori (Alessandro Pedone, consulente Aduc per gli investimenti finanziari, http://www.aduc.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Firenze, 8 Aprile 2003. Il BancoPosta archivia il 2002 con un incremento dei ricavi del 12% pari a 320 milioni di euro. I ricavi complessivi, ammontano cosi' a circa 3 miliardi. Il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, ha annunciato trionfalmente che “e’ possibile che si raggiunga il risultato storico di un bilancio in attivo”.

A noi corre l’obbligo ricordare che questo risultato e’ frutto principalmente dai ricavi che le Poste hanno fatto vendendo prodotti di investimento costosi e complicati, facendo leva sulla fiducia che molti risparmiatori (specialmente anziani) ripongono nelle Poste.

Molto spesso agli sportelli postali i dipendenti (incentivati?) suggeriscono di non rinnovare i vecchi Buoni Postali Fruttiferi e di fare nuovi prodotti a capitale garantito ed assicurativi. I risparmiatori credono che si tratti di investimenti “simili”, garantiti dallo Stato come i buoni postali fruttiferi, ma non e’ cosi’.

Noi sconsigliamo la sottoscrizione di prodotti di investimento costosi e poco comprensibili da un comune risparmiatore come:

- Tutte le obbligazioni strutturate (Mix Bancoposta e tutte le altre)

- I prodotti assicurativi come: Programmadinamico, Postapresente e Postafuturo

In generale, consigliamo di non sottoscrivere i prodotti di risparmio gestito direttamente allo sportello, ma di farsi consegnare la documentazione, leggerla attentamente rigo per rigo, e sottoscrivere solo se si hanno ben chiaro i costi complessivi del prodotto, i rischi, ed il meccanismo di rivalutazione del capitale.

Alessandro Pedone, consulente Aduc per gli investimenti finanziari

http://www.aduc.it

  • Archivio Risparmio Tradito Poste Italiane
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO