TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 18/10/2012 Btp Italia, conclusa terza emissione: emessi più di 18.000 mln di euro (http://www.helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    Si è conclusa ieri la La terza emissione di Btp Italia, il titolo a 4 anni indicizzato all’indice FOI (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati) al netto dei tabacchi. Per il nuovo titolo, che ha godimento 22 ottobre 2012 e scadenza 22 ottobre 2016, è fissato il tasso cedolare (reale) annuo definitivo, pari al 2,55%, pagato in due cedole semestrali. Il regolamento dell’operazione è fissato lo stesso giorno del godimento del titolo.L’importo emesso è stato pari a  e coincide con il controvalore complessivo dei contratti di acquisto validamente conclusi alla pari sul MOT (il Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese S.p.A e UniCredit Bank A.G. durante il periodo di collocamento, che è iniziato il giorno 15 ottobre 2012. Si rende infine noto che il numero dei contratti validamente conclusi sul MOT nello stesso periodo di collocamento è stato pari a 186.698.

    24/09/2012 Btp Italia, ad ottobre la terza emissione (http://www.helpconsumatori.it)

    Dal 15 al 18 ottobre i risparmiatori potranno sottoscrivere i titoli BTP Italia, il primo titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, con cedole semestrali e durata quadriennale, pensato soprattutto per le esigenze dei risparmiatori e degli investitori retail. Nelle prime due emissioni avvenute a marzo e a giugno, i risparmiatori hanno dimostrato di gradire il titolo dal momento che esso  fornisce all’investitore una protezione contro l’aumento del livello dei prezzi italiani, con cedole pagate semestrali che offrono un tasso reale annuo minimo garantito collegato all’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati (FOI).

    Durante questi quattro giorni sarà possibile sottoscrivere direttamente i titoli, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto, recandosi presso la filiale della banca o anche l’ufficio di Poste Italiane dove si detiene un conto titoli oppure direttamente online attraverso il proprio sistema di home banking se è attiva la funzione di trading.

    Analogamente alle precedenti emissioni, il collocamento dei BTP Italia avverrà sulla piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana – London Stock Exchange Group. Il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso dei giorni di collocamento dal Ministero dell’economia e delle Finanze.

    Per maggiori informazioni sulle caratteristiche del prodotto o per contattare il servizio di assistenza sul prodotto: www.tesoro.it

    11/06/2012 Btp Italia, sottoscritti 44.688 contratti: oltre il 75% da clientela retail (http://www.helpconsumatori.it)

    Nei 4 giorni di emissione del secondo BTP Italia sono stati conclusi sul MOT (Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) 44.688 contratti: più di 38.000 (pari all’87%) hanno avuto una dimensione inferiore ai 50.000 euro mentre 27.000 sono stati inferiori a 20.000 euro (pari al 61%). Se si alza la soglia a 300.000 euro si perviene al 99% dei contratti conclusi.

    Dalle informazioni raccolte dai dealer (Banca IMI Spa e BNP Paribas) dell’operazione si può desumere che oltre il 75% della domanda è pervenuta da clientela retail (che include gestioni patrimoniali e private banking), mentre il 25% è risultato appannaggio degli investitori istituzionali (1,5% di provenienza estera), che hanno manifestato interesse nell’operazione soprattutto nell’ultimo giorno di collocamento; fra questi, i fondi di investimento e gli asset manager hanno rappresentato la parte preponderante.

    Gli acquisti effettuati dalla clientela retail via home-banking, analogamente alla prima emissione, sono stimati aver raggiunto tra il 20% ed il 30% dei contratti validamente conclusi.

    04/06/2012 Btp Italia, al via secondo collocamento (http://www.helpconsumatori.it)

    A partire da oggi e fino a giovedì compreso, i risparmiatori potranno partecipare al secondo collocamento dei BTp Italia, il titolo di Stato quadriennale indicizzato all’inflazione italiana. Il tasso cedolare annuo minimo garantito (e provvisorio), è stato fissato al 3,55%, l’1,1% in più rispetto a quello del primo BTp Italia quando vennero raccolti 7,29 miliardi di euro.Il BTp Italia è il primo titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, con cedole semestrali e durata quadriennale. È un investimento di medio termine rivolto ai piccoli risparmiatori, visto che la remunerazione è sempre allineata al costo della vita. La cedola semestrale, indicizzata all’indice Foi (eslusi i tabacchi) del semestre di competenza, è corrisposta in via posticipata. Al rendimento minimo del 3,55 per cento va aggiunto quindi il tasso di inflazione italiana. Al rendimento va poi detratta la tassazione che, così come gli altri titoli di Stato, è pari al 12,5 per cento.

    L’acquisto avviene direttamente on-line, attraverso qualsiasi sistema di home banking abilitato alle funzioni di trading. Come gli altri BTp, i BTp Italia si possono prenotare allo sportello presso la propria banca o l’ufficio postale. Il taglio minimo è di 1.000 euro. Chi prenota il titolo all’emissione è sicuro di aggiudicarsi il quantitativo.

    Per invogliare i piccoli risparmiatori a sottoscrivere il titolo, il Tesoro ha previsto un premio di fedeltà nella misura dello 0,4% lordo sul valore nominale dell’investimento per tutti coloro che acquistano i titoli al momento dell’emissione e li detengono fino alla scadenza.

    23/03/2012 Btp Italia, si conclude con successo l’asta (http://www.helpconsumatori.it)

    Si è conclusa ieri, con successo, l’offerta di Btp Italia: secondo quanto ha reso noto ieri il sito di Borsa, sono arrivati ordini per 1,588 miliardi di euro con 29.118 richieste che, sommati a quelli raccolti negli ultimi tre giorni, portano il totale a 7,288 miliardi di euro con 133.479 richieste complessive. Il tasso annuo reale è del 2,45%. Nei giorni scorsi Altroconsumo aveva annunciato di aggiornare costantemente i consumatori attraverso il sito www.soldi.it.Il Btp Italia è uno strumento strutturato e indicizzato con una scadenza più lunga rispetto al Btp classico (4 anni rispetto ai 3, 10, 15 e 30 anni del Btp classico). È il primo titolo indicizzato all’inflazione italiana (Foi, ex tabacchi) con un meccanismo di rivalutazione del capitale sottoscritto su base semestrale.

    Tra le particolarità (studiate per attirare i piccoli risparmiatori), il riconoscimento di un premio fedeltà pari al 4 per mille per chi tiene il titolo fino alla scadenza (il 26 marzo 2016).

    Il titolo ha un prezzo fisso pari a 100, che lo sgancia dal meccanismo della domanda/offerta, e un tasso reale garantito che il Tesoro fisserà a chiusura del collocamento e che non potrà essere comunque inferiore al minimo garantito (2,25%). Il trattamento fiscale, inoltre, è quello per gli altri titoli di Stato (12,50%), inferiore a quanto richiesto per i bond societari e bancari (20%)

    19/03/2012 BTp Italia, nuovo titolo di Stato. Aggiornamenti su www.soldi.it (http://www.helpconsumatori.it)

    Fino al 22 marzo sarà possibile sottoscrivere il BTp Italia, un nuovo titolo di Stato con scadenza 26 marzo 2016 che, dal prossimo 26 marzo, sarà quotato in Borsa. E’ quanto rende noto Altroconsumo annunciando che terrà informati costantemente i consumatori sull’evoluzione del titolo attraverso il sito www.soldi.it.Il Tesoro ha reso nota la cedola minima garantita (quella definitiva sarà resa nota solo dopo il collocamento) del BTp Italia con scadenza 26 marzo 2016 che sarà in asta fino al 22 marzo. La cedola minima è del 2,25% annuo: il che significa che, anche in caso di inflazione nulla, il bond vi renderà comunque il 2,04% annuo netto. Basta che l’inflazione, nei prossimi anni, si attesti allo 0,8% (ben al di sotto dei livelli attuali, 3,3%) per far sì che il BTp Italia vi renda quanto un BTp di pari scadenza (il BTp 3,75% 15/04/2016 offre oggi il 2,72% annuo netto).

    http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Risparmio
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO