TuttoTrading.it

09/08/2006 Consumatori firmano Accordo con BPI (LS, www.helpconsumatori.it)

  • Pagina Risparmio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Finanza
  • Pagina Economia
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    MDC, Adiconsum e Federconsumatori hanno firmato un protocollo d'intesa con il Gruppo Banca Popolare Italiana (BPI). Saranno avviati tavoli di confronto per migliorare la trasparenza e la qualità dei servizi bancari ai consumatori. Tra le iniziative anche un tavolo di conciliazione permanente.

    Le Associazioni dei consumatori Adiconsum, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino (MDC) e il Gruppo Banca Popolare Italiana hanno siglato un protocollo d'intesa per la costituzione di tavoli di confronto dedicati a sviluppare i temi più sensibili del rapporto banca-consumatore: trasparenza, chiarezza e convenienza dei servizi e dei prodotti offerti.

    L'accordo, che avrà la durata di un anno con possibilità di rinnovo e di allargamento ad altre Associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti (Cncu), prevede la formazione di un Comitato d'indirizzo, chiamato a definire le linee guida dei progetti e a coordinare gli interventi operativi.

    Le iniziative che verranno intraprese saranno sviluppate attraverso l'avvio di specifici tavoli di lavoro:

    • alfabetizzazione bancaria e finanziaria dei cittadini, con interventi finalizzati ad aumentare la consapevolezza e la conoscenza dei consumatori verso i prodotti bancari e gli strumenti di investimento;
    • rafforzamento del rapporto di fiducia con i consumatori attraverso la definizione di una carta dei diritti dei clienti, la revisione della contrattualistica in ottica di semplicità e trasparenza, la progettazione condivisa di prodotti per categorie 'deboli', per esempio i lavoratori atipici o gli immigrati;
    • istituzione di un canale preferenziale per la gestione dei reclami;
    • formazione del personale del Gruppo BPI e delle associazioni attraverso specifici percorsi formativi.

    Inoltre, saranno avviati:

    • un tavolo di conciliazione permanente;
    • una verifica congiunta della trasparenza e semplicità delle comunicazioni pubblicitarie;
    • interventi per recepire le logiche di difesa dei consumatori affermate dal Decreto Bersani.

    Adiconsum, Federconsumatori e Movimento Difesa del Cittadino hanno accettato la proposta di collaborazione con BPI "consapevoli dell'importanza di garantire ai cittadini il massimo della trasparenza nei rapporti bancari e della giusta informazione sui prodotti e i servizi della banca". "Le associazioni si impegneranno - continuano nella nota - in un confronto corretto e dialettico con la BPI, nei tavoli di lavoro finalizzati a raggiungere questi obiettivi e nella gestione rapida ed efficace dei reclami anche attraverso la conciliazione. Gli interventi nella formazione infine permetteranno uno scambio di competenze e di esperienze che certamente saranno molto utili sia ai quadri della BPI che a quelli delle associazioni".

    "La richiesta di collaborazione e di confronto avanzata verso le Associazioni dei consumatori - spiega Emanuele Giustini, responsabile della Direzione Retail del Gruppo Banca Popolare Italiana - si fonda sul bisogno concreto di comprendere in modo approfondito le esigenze, le priorità e gli elementi di maggiore criticità nel rapporto banca-cliente, con l'obiettivo ultimo di costruire un'offerta di prodotti e servizi realmente innovativi in ottica di trasparenza e convenienza. In questo senso l'esperienza maturata dalle Associazioni costituisce un elemento prezioso da cui trarre spunto per il raggiungimento di tali obiettivi."

    L'accordo è stato contestato dall'Adusbef, secondo la quale la BPI prima di concludere intese con le associazioni di consumatori dovrebbe restituire ai correntisti tutti gli oneri impropriamente addebitati.


  • Pagina Risparmio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Finanza
  • Pagina Economia
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO