TuttoTrading.it

18/04/2008 Greenpeace distribuisce finte scorie nucleari (http://www.lanuovaecologia.it)

Ricerca personalizzata

La protesta di Greenpeace

Continua la protesta di Greenpeace contro la decisione di Intesa Sanpaolo di finanziare il progetto Enel per il completamento di due vecchi reattori a Mochovce, in Slovacchia. Distribuiti barattoli di finte scorie e volantini presso le agenzie del gruppo/

  • 16/04/2008 Arriva il contact center per le rinnovabili
    ╚ attivo da oggi il nuovo servizio del Gse. FornirÓ informazioni in materia di fonti di energia rinnovabile, cogenerazione ad alto rendimento e integrazione dei relativi impianti sulla rete elettrica...

    Continua la protesta di Greenpeace contro la decisione di Intesa Sanpaolo di finanziare il progetto Enel per il completamento di due vecchi reattori di tecnologia sovietica pre-Cernobyl a Mochovce, in Slovacchia. L'associazione ambientalista sta distribuendo barattoli di finte scorie nucleari e volantini presso le agenzie del gruppo in una ventina di cittÓ italiane. Per Greenpeace Intesa Sanpaolo ha concesso un finanziamento di circa 100 milioni di euro a Enel, senza aver richiesto alcuna garanzia sulla sicurezza dei reattori.

    Non solo: i reattori non sono stati sottoposti ad alcuna procedura di Valutazione di Impatto Ambientale e sono sprovvisti del guscio di protezione necessario per evitare fughe di radioattivitÓ in caso di incidenti gravi, come la caduta di un aereo. Enel ha anche affermato che non intende realizzare tale struttura e che giudica "improbabile" tale evento.

    "Chiediamo al gruppo - afferma Francesco Tedesco, responsabile Campagna Energia e Clima di Greenpeace - di non finanziare con i soldi dei cittadini italiani quello che potrebbe risolversi in un disastro nucleare". "I finti barattoli di scorie radioattive - continua - rappresentano la produzione annuale della centrale di Mochovce considerando solo il combustibile irraggiato, circa 145 tonnellate di scorie, pari a 360 mila barattoli di pomodoro".

    http://www.verdi.it

  • Archivio Rischio Nucleare
  • Ricerca personalizzata