TuttoTrading.it

 Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 18/12/2017 Comieco presenta la raccolta della carta

    Ricerca personalizzata




    Comieco presenta la raccolta della carta:

    GLOSSARIO della carta
     
    Materiale in fogli avente una struttura più o meno porosa e uno spessore regolare, costituito da particelle fibrose quasi sempre di natura vegetale (fibre cellulosiche) della lunghezza massima di pochi millimetri, intrecciate fra loro e tenute insieme in modo da formare un contesto fibroso che si ottiene per scolamento di una sospensione acquosa delle fibre attraverso le maglie di una tela e successivo essiccamento del sottile strato di materiale così ottenuto.

    La carta è fabbricata a partire dalle materie fibrose, la cui natura ne determina le caratteristiche fondamentali con l’aggiunta di polvere minerale, collanti, coloranti e addi tivi vari. La carta si distingue dal cartone principalmente per la grammatura, ossia il peso espresso in grammi al metro quadro.

      La carta vera e propria ha una grammatura fino a 150 g/m². I prodotti fra i 150 e i 250 g/m² possono appartenere tanto alla carta quanto al cartoncino, mentre quelli fra i 400 e i 600 g/m² stanno fra i cartoncini e i cartoni. Carta da macero Carta, cartoncino e cartone re cuperati dopo l’uso e/o scarti di produzione utilizzati per essere riconvertiti in pasta per usi cartari.

    Cartiera
    Impianto industriale per la produzione di carta e cartone.

    Cellulosa
    Base strutturale delle fibre ricavate dai vegetali; rappresenta circa la metà della sostanza legnosa. È la materia prima fondamentale per la produzione della maggioranza delle carte e dei cartoni.

    CDR
    Per esteso “Combustibile da rifiuti” ovvero combustibile ricavato dai rifiuti urbani.

    Compost   da rifiuti
    Prodotto ottenuto dal compostaggio della frazione organica dei rifiuti urbani. Il compost è un ammendante (una specie di fertilizzante), che migliora il rendimento del suolo agricolo.

    Compostaggio
    Processo biologico che favorisce la fermentazione di rifiuti a prevalente contenuto organico, allo scopo di ottenere il compost, una mistura ricca di minerali e di materia organica, utile per usi agricoli.

    LEGGI TUTTO-Glossario della carta

    COMIECO IN BREVE
    Comieco è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.La finalità principale del Consorzio è il raggiungimento degli obiettivi di recupero e di riciclo previsti dalla normativa europea che per la carta e il cartone impone il raggiungimento del 60% minimo di riciclo entro il 2008 attraverso un’incisiva politica di prevenzione e di sviluppo della raccolta differenziata degli imballaggi cellulosici immessi al consumo.

     Comieco, d’intesa con CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) ne gestisce infatti il sistema di ritiro, riciclo e recupero.
    Comieco nasce su base volontaria nel 1985 come comitato per l’imballaggio ecologico per iniziativa di un gruppo di imprenditori privati operanti nel settore cartario e cartotecnico.

    Con il recepimento in Italia della direttiva 94/62/Ce sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio, ad opera del D. Lgs. 22/97, Comieco si costituisce in Consorzio nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica e ottiene l’approvazione del proprio statuto con Decreto Ministeriale del 15 luglio 1998.

    Leggi tutto - Comieco in breve

      Il ciclo della carta   La produzione
    Carta, cartone e cartoncino, una volta utilizzati, si possono riciclare.

    Appositi macchinari macerano la carta,il cartone e il cartoncino provenienti dalla raccolta differenziata e ottengono una pasta omogenea con la quale si possono produrre di nuovo materiali cellulosici.
    Nasceranno così imballaggi, giornali, libri, e altri prodotti che attraverso i più diversi canali distributivi arriveranno ai consumatori finali. Una volta utilizzati,  questi materiali saranno poi nuovamente raccolti, consegnati alle piattaforme di selezione dove avverrà la cernita, ridotti in balle e nuovamente affidati alle cartiere e successivamente agli impianti cartotecnici, che li trasformeranno rispettivamente in nuova carta, cartoncino e cartone e successivamente in imballaggi cellulosici, in fogli di carta, in sacchetti di carta, ecc. E così avanti, praticamente all'infinito.

    L'utilizzo dei maceri consente di ridurre la quantità di materiali destinati alle discariche, risparmiando così una preziosa risorsa che andrebbe altrimenti distrutta.
    Per comprendere meglio il ciclo della carta e del cartone seguiamo il percorso di una scatola di cartone diligentemente messa nel contenitore della raccolta differenziata.

    La raccolta differenziata
    Carta, cartone e cartoncino provenienti dalla raccolta differenziata e da sfridi di lavorazione costituiscono la carta da macero.
    La carta da macero (composta da imballaggi in carta, cartone e cartoncino oltre che giornali, riviste, dépliant, libri, archivi cartacei e corrispondenza) viene spesso sottoposta a un processo di selezione per renderla meglio utilizzabile dalle cartiere.
    La selezione
    Il processo di selezione avviene nelle “piattaforme di selezione”, impianti nei quali si provvede a eliminare le impurità (plastica, spille metalliche, ecc.), a effettuare la cernita dei materia li e la pressatura dei maceri.
    I materiali così selezionati, pressati in grandi balle, vengono affidati alle cartiere per le successive lavorazioni.

    LEGGI TUTTO - Il ciclo della carta

    La storia della carta
    II Secolo d.c. Le cronache degli Han riferiscono che nell'anno 105 della nostra Era l' eunuco Ts'ai Lun, gran dignitario di corte,presentò all'imperatore cinese i primi fogli di carta. Perfezionata da Tso Tsui-yi, la  carta fu adibita, nei secoli seguenti, agli usi più disparati: carta per ornare case e templi, carte per scrivere, carte da involgere, tovaglioli di carta e perfino carta igienica.
    La carta moneta fece la sua comparsa nel settimo secolo .
    In Cina si  fabbricavano i più svariati tipi di carta,ma predominava quella fatta di stracci.
    V-VIII Secolo d.c
    Dal V secolo in poi la carta si diffuse per tutto l'impero in forme svariate ed elaborate, ma rimase un segreto della Cina fino all' VIII secolo, quando, in seguito alle sorti di una battaglia, giunse nell'Islam.

    LEGGI TUTTO - La storia della carta

     

  • Temi sui Rifiuti
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO