TuttoTrading.it

27/06/2006 Tanti Rifiuti e poca Acqua, è Crisi sul Vesuvio (www.lanuovaecologia.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Appello dei cittadini di Somma Vesuviana all'Ue: «A rischio la salute dei bambini». Pronto un esposto da presentare alla Procura della Repubblica. All'emergenza dell'immondizia si aggiunge quella idrica / L'emergenza sul vulcano

Una raccolta di firme per "poter presentare un esposto alla Procura della Repubblica", è stata avviata a Somma Vesuviana (Napoli), da parte dei residenti di numerosi quartieri, alle prese, da giorni, con un'emergenza idrica che, hanno sottolineato, «si aggiunge a quella dei rifiuti». Ed i residenti della cittadina vesuviana, lanciano
cave monte somma vesuvio
Le cave sul Monte Somma

un "sos" alle istituzioni ed alla Comunità europea, «affinché - hanno detto - qualcuno ci aiuti a risolvere i problemi legati alla mancata erogazione dell'acqua e a quella della raccolta dell'immondizia».

Oltre cinquecento i cittadini che hanno già aderito alla petizione, iniziata sabato sera al termine di un corteo di protesta contro la crisi idrica e quella dei rifiuti. «Siamo un comune d'Europa – hanno spiegato i cittadini – ma la mancanza d'acqua ci fa sentire come in Africa: la siccità sembra essere ormai una realtà nel nostro paese, che da anni subisce i disagi di condotte idriche insufficienti a soddisfare il fabbisogno della nostra comunità. La scorsa settimana siamo rimasti per giorni senza acqua: l'erogazione è ripresa domenica pomeriggio, e stamattina ci ritroviamo di nuovo con i rubinetti a secco».

I cittadini inoltre, hanno sostenuto che l'emergenza rifiuti si sta trasformando in «un'emergenza sanitaria». «Nel nostro quartiere – raccontano alcuni residenti di via Marigliano – oltre ai miasmi esalati dai cumuli di sacchetti, iniziano a vedersi grossi ratti e scarafaggi. Orami siamo tappati in casa, non sappiamo più cosa fare. Abbiamo bambini piccoli, la scuola é terminata, e non possiamo farli scendere in cortile a giocare, perché abbiamo paura che si ammalino. La mancata erogazione idrica, inoltre, non ci consente di curare a pieno l'igiene. Siamo disperati». «Se in Campania nessuno ci può aiutare – hanno concluso – ci rivolgiamo alla Ue: intervenga qualcuno per risolvere le nostre emergenze, qui è a rischio la salute dei nostri bambini»

  • Archivio Rifiuti
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO