TuttoTrading.it

29/12/2006 Roma : protesta associazioni laiche per stazione Giovanni Paolo II (http://www.osservatoriosullalegalita.org)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Le associazioni laiche romane sono indignate per la decisione del Comune di intitolare al papa Giovanni Paolo II la stazione "Termini".

A loro giudizio questa pretesa relativa alla stazione centrale della capitale della Repubblica italiana "non è che il culmine del confessionalismo istituzionale", mentre "la decisione è stata assunta con un colpo di mano antidemocratico, non trasparente, in periodo di silenzio-stampa, nonostante fosse stata già precedentemente contestata da migliaia di cittadini e da centinaia di associazioni italiane ed estere".

Secondo le associazioni, fra cui l'Associazione Nazionale del Libero Pensiero "Giordano Bruno" e Italia Laica, "il sindaco Veltroni ha così negato il carattere laico delle istituzioni e il profondo pluralismo culturale, politico e religioso della società in cui viviamo. Ha perduto il rispetto per ogni convinzione che non sia quella cattolica. Riteniamo che, quanto meno, decisioni destinate a segnare a tempo indeterminato il volto di Roma dovrebbero essere prese senza demagogia e senza opportunismo".

Per questo, "il 23 dicembre sarà ricordata a Roma come una data infausta per la laicità e la democrazia delle istituzioni". L'Assemblea delle associazioni laiche romane - tenutasi ieri a Roma - invita pertanto tutti i cittadini a far sentire la propria protesta sui giornali, sul sito del Comune di Roma e al call center 06.0606 ed a - invita tutti i cittadini a sottoscrivere un documento di protesta in vista di una prossima assemblea cittadina.

Richiede inoltre la convocazione di una riunione straordinaria del Consiglio comunale per dibattere pubblicamente questa improvvida decisione e invita i comuni italiani a protestare "contro lo stravolgimento del nome storico della Stazione della capitale italiana e contro la prassi inedita del Comune di Roma con cui si è appropriato di un simbolo della comunità nazionale".

  • Archivio Religioni
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO