TuttoTrading.it

15/1/2008 Napoli ed i Comuni Ricicloni

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Nel 2006 in Campania 145 i comuni hanno superato l’obiettivo minimo del 35% previsto dal Decreto Ronchi e che 75 di questi hanno percentuali di raccolta differenziata superiore al 50%.

Athena Lucana (Sa) con il 97% di raccolta differenziata

Rofrano (Sa) con il 92%

 Mercato San Severino (Sa) oltre 20 mila abitanti e 54% di raccolta differenziata

 Scafati (Sa) oltre 48mila abitanti con il 39,6%.

Vallesaccarda in provincia di Avellino con il 78% di raccolta differenziata,

Padula (Sa) con il 69%. Pontecagnano (Sa) circa 24 mila abitanti raggiunge quasi il 50% di raccolta differenziata,

Nola in provincia di Napoli circa il 32%.

Cava dei Tirreni, circa 54mila abitanti e una raccolta differenziata pari al 26%

San Giuseppe Vesuviano (Na) 26mila abitanti con il 23% di raccolta differenziata.

Frattamaggiore, dodici km a nord di Napoli: in sei mesi la raccolta differenziata di plastica, carta, cartone e vetro è passata dal 9,7 % di giugno al 20 % di dicembre e la crisi della primavera scorsa è solo un ricordo. Anche la spesa per lo smaltimento è diminuiti: il Comune pagava 150 mila euro al mese al cdr di Caivano, ora 100 mila euro al mese".


Tra i primi Comuni a partire con questo tipo di raccolta in provincia di Napoli vi è Grumo Nevano: ad oggi la percentuale di differenziata è del 61,1 %. La raccolta è affidata alla ditta "Capasso Ecologia" con una raccolta porta a porta
 

Altri comuni come quello di Cardito, sono partiti un anno fa arrivando ad una differenziata del 1%. In poco meno di un anno su 9 mila tonnellate di rifiuti sono riusciti a differenziarne il 12% (1100 tonnellate). Importante sarebbe differenziare anche l' umido evitando di portare questa parte dei rifiuti in Sicilia dove attualmente c'è l'unico sito di compostaggio disponibile.
 

Secondo  Legambiente Campania I comuni ricicloni rappresentano l’avamposto di una Campania più moderna e più pulita:  i rifiuti sono differenziati e trattati, creando, economia e lavoro.

  • Archivio Raccolta Differenziata
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO