TuttoTrading.it

22/06/2005 Polizza Evolution Trio del Credito Emiliano (Giuseppe D'Orta, www.aduc.it)

Ricerca personalizzata

Trovata su: Milano Finanza dell'11 giugno 2005

Anche questa volta mi chiedo con quale coraggio si riesca a proporre agli investitori un simile prodotto... ma la mancanza di coraggio si annulla quando non si sa cosa si sta vendendo oppure si ha ben presente quanto si guadagna piazzandolo.
Come gia' detto, per vendere simili prodotti occorrono tre generi di persone:
- Del tutto ignoranti in materia finanziaria.
- Che abbiano in testa solo le provvigioni da succhiare al cliente.
- Un misto delle due precedenti.

Evolution Trio (sui nomi dei prodotti finanziari scrivero' un libro, un giorno...) e' una polizza unit-linked con durata cinque anni e cinque mesi. A scadenza garantisce il capitale iniziale. Secondo i venditori, cio' significherebbe un rendimento del 5.2632% del capitale netto investito, somma che corrisponde ai caricamenti iniziali pagati dal cliente. E' la solita storiella secondo cui i costi impliciti (quelli che si sostengono non in maniera diretta ma internamente al prodotto) non sono costi perche' si recuperano a scadenza. E serve, come sempre, ad illudere il cliente che i costi del prodotto siano solo quelli, e per giunta recuperati se non si esce prima! Ci sono anche 15 euro di diritto fisso, questi non recuperati...e molti credono che tenendo il prodotto fino a scadenza il costo sia solo quello.
Ancora una volta le banche e le assicurazioni si presentano come benefattrici dell'umanita', quindi, visto che seguendo alla lettera tale teoria si arriva alla conclusione che con questo prodotto Azuritalia, la compagnia assicurativa, guadagna solo 15 euro... beato chi ci crede!

Cosa vuol dire unit-linked? Vuol dire che all'interno del prodotto c'e' una gestione (fondo interno) che a sua volta investe in fondi comuni (Sicav, in questo caso). Il cliente, quindi, finisce per pagare i caricamenti iniziali del prodotto, le commissioni di gestione dei fondi interni e poi le commissioni di gestione di ogni singola Sicav in cui i fondi interni investono. Le gestioni in Sicav interne a questa polizza sono addirittura tre, inoltre. Ditemi voi come e' possibile guadagnare qualcosa con questo guazzabuglio di commissioni!.
Ma l'incredibile deve ancora venire , e sta nel meccanismo del rendimento. A scadenza viene riconosciuta al cliente una somma pari al 90% del rendimento ponderato, se positivo, delle tre gestioni in Sicav:.
- Il 60% di quella migliore..
- Il 25% della seconda migliore..
- Il 10% di quella peggiore.

Il meccanismo della media e', come sempre, creato apposta per ridurre il risultato finale, e quindi il rendimento per il cliente. E ricordiamo che il rendimento (sempre ci sia) viene riconosciuto al cliente solo al 90%!
Prendere come parametro anche la gestione peggiore, poi, e' davvero il colmo! Quasi si invogliano i gestori del fondo interno a lavorare male, tanto le commissioni le incamerano lo stesso ed un brutto lavoro fa si' che la polizza paghi poco ai sottoscrittori.
Infine: nel sito web Credem e nel sito web Azuritalia non ho trovato indicazioni sulla polizza e nemmeno la nota informativa, che pure dovrebbe esserci obbligatoriamente come da disposizioni Isvap.
Vantaggi della polizza: impignorabile, insequestrabile, esclusa dall'asse ereditario. Ancora una volta: quanti hanno realmente bisogno di simili vantaggi?

  • Archivio Pubblicità ed Inganno
  • Ricerca personalizzata