TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 04/11/2005 Una Scuola per Amica II. Il Progetto

  • Pagina Povertà
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanità
  • Pagina AIDS
  • Ricerca personalizzata

    La comunità, l'ambiente per gli orfani di Aids dello Swaziland


    Una scuola per amica. Il progetto

    La risposta può essere semplice: è la comunità che deve occuparsi dei bambini rimasti orfani, e assicurare i loro diritti: allo studio, alla casa, all'ambiente, al cibo, alla salute, al gioco. Perché la comunità ha bisogno di loro, come loro hanno bisogno della comunità. Così come è fondamentale valorizzare le risorse ambientali delle comunità, naturali ed umane, per garantire la sostenibilità di lungo termine del progetto.

    E questo impegno la comunità lo può realizzare soprattutto attraverso la scuola.

    Per questo Legambiente, in consorzio con il COSPE e ANLAIDS-Lombardia, e in collaborazione i comitati locali per gli orfani e i bambini vulnerabili (Aybuy'Imbeleko), sta realizzando in Swaziland, Una scuola per amica, un progetto centrato sul ruolo della scuola nella comunità per assicurare un futuro a questi bambini.

    L'obiettivo del progetto Una scuola per amica è quello di realizzare 10 scuole nei prossimi 3 anni, per dare assistenza ad un numero complessivo di 1200 bambini e ragazzi di età compresa tra i 7 e i 15 anni,

    Bambini Shewula a scuola

    A scuola i bambini, potranno ricevere l'educazione di cui hanno bisogno per imparare a leggere, a scrivere e a fare di conto, per conoscere la storia, la geografia, dove si impara a rispettare l'ambiente come risorsa per un futuro migliore.

    Ma a scuola gli orfani potranno anche essere accuditi dagli insegnanti che si prenderanno cura di loro come fossero loro figli. Gli insegnanti infatti, che sono abitanti della stessa comunità, conoscono personalmente i loro alunni e i loro problemi, e sono in grado di aiutarli anche fuori dalla scuola, in caso di bisogno.

    A scuola i bambini potranno anche imparare tutti quei saperi essenziali alla vita che i genitori non possono più insegnare loro: ci sono infatti insegnanti e altri adulti nella comunità che aiutano in questo gli insegnati, che sanno come coltivare la terra, costruire le case, lavorare il legno e la pietra, intrecciare ceste di paglia, tessere il cotone. I bambini potranno così imparare un mestiere e tutto quel che può essere utile per vivere in paesino rurale dell'Africa come Shewula.

    Ancora, a scuola i bambini orfani potranno sentirsi bambini normali, giocare con i loro compagni, non sentirsi diversi, non sentirsi soli.

    E potranno anche mangiare, abbondantemente e tre volte al giorno, perché a scuola ci sarà una cuoca che preparerà per loro la colazione, il pranzo e la merenda. Le scuole, infatti, avranno anche un campo dove coltivare cereali, verdure e legumi tradizionali (come il sorgo e il "tindluvu") per preparare i pasti e dove i bambini apprendono l'arte antica della coltivazione dei campi.

    A scuola, infine, la salute dei bambini verrà costantemente monitorata e questi saranno curati se si dovessero ammalare grazie ad un programma di assistenza sanitaria.

    La scuola diventa così un piccolo mondo protetto, dove i bambini passano la maggior parte del loro tempo, seguiti da persone adulte che li accompagnano nella loro crescita.

    Come contribuire al progetto di adozione a distanza

    La partecipazione che ognuno di noi può dare è fondamentale per costruire il domani di queste comunità. L'obiettivo di Una scuola per amica, però non è quello di dare un'assistenza fine a se stessa ma di fornire degli strumenti concreti per far costruire ai bambini e alle comunità le fondamenta di un futuro in autonomia e svincolato dagli aiuti.

    L'apporto che si chiede, perciò, è quello di un impegno nel tempo, per far sì che l'azione di ognuno di noi possa servire effettivamente per realizzare un programma per la formazione degli orfani e l'integrazione nella comunità.

    Il contributo annuale per il programma di assistenza agli orfani è di 180 euro a bambino, mentre tre anni sono il tempo necessario per sviluppare compiutamente tutte le fasi.

    Solo 15 euro al mese per tre anni possono garantire ad un bambino dello Swaziland il diritto ad un futuro.

    Solo 15 euro al mese permetteranno ad un bambino dello Swaziland di avere:

    • L'educazione e il diritto all'infanzia attraverso il sostegno di insegnanti qualificati, l'ausilio di materiale didattico e di giochi per la socializzazione.
    • La sicurezza alimentare con tre 3 pasti equilibrati al giorno
    • L'assistenza sanitaria e il monitoraggio costante

    Con soli 180 euro all'anno, dunque, è possibile garantire agli orfani di AIDS, a quelli di essi che vivono oggi in condizioni di grave emarginazione e semi-abbandono - un luogo protetto dove crescere, in grado di fornire loro una molteplicità di servizi che attengono alla sfera non dell'assistenza ma dei diritti della persona: l'educazione, la salute, l'alimentazione.

    Per dare il tuo contributo a Una scuola per amica

    Puoi effettuare la tua donazione puoi scegliere:

    • un unica soluzione pari a 180 euro l'anno
    • ogni 3 mesi pari a 45 euro
    • ogni mese pari a 15 euro

    Aderendo al progetto di adozione a distanza Una scuola per amica riceverai subito, come ringraziamento, un piccolo manufatto artigianale, un grazioso portachiavi di filo di ferro realizzato dai bambini delle comunità locali. Ogni sei mesi, inoltre, ti sarà inviata una relazione sul lavoro svolto grazie al tuo contributo.

    Puoi effettuare:

    • un versamento sul Conto Corrente Postale: C/C n. 57431009 intestato a: LEGAMBIENTE onlus Via Salaria, 403 00199 Roma - Causale: Adozioni Swaziland.
    • Oppure Bonifico bancario - S.O.S Legambiente N° 000000511440 abi 05018 cab 12100 cin N c/o Banca Popolare Etica Causale: Adozioni Swaziland.

    Legambiente è una onlus; ai sensi dell'art. 13 dlgs 460/97 è possibile detrarre le proprie donazioni.

    Legambiente in Swaziland

    Superficie: 17.367 Kmq
    Abitanti: 1.104.000 (stime 2001)
    Densità: 64 ab/Kmq
    Forma di governo: Monarchia costituzionale
    Capitale: Mbabane (47.000 ab.)
    Altre città: Manzini 55.000 ab.
    Gruppi etnici: Swazi 90%, Zulu e altri 10%
    Paesi confinanti: Mozambico ad EST,
    Sudafrica a NORD, OVEST e SUD
    Monti principali: Emlembe 1862 m
    Fiumi principali: Lusutfu
    Laghi principali: Mnjoli Dam, Jozini Dam
    Clima: Temperato caldo
    Lingua: siswazi, Inglese (entrambe ufficiali)
    Religione: Cristiana 60%, Animista 40%
    Moneta: Lilangeni dello Swaziland

    Lo Swaziland, uno dei più piccoli e poveri paesi africani tra il Sud Africa ed il Mozambico, è una delle aree del mondo maggiormente colpite dai disastri ambientali e sanitari dovuti alle alterazioni climatiche.

    Legambiente - in collaborazione con Cospe e ANLAIDS - Lombardia - ha avviato la realizzazione di un sistema di social welfare per sostenere i bambini orfani, gestito da organizzazioni locali e dallo Shewula Trust, un comitato che rappresenta l'intera comunità. L'azione di Legambiente si concretizza attraverso un intervento multisettoriale (Energia, Agricoltura sostenibile, Artigianato, Scuola) con l'obiettivo di garantire la sostenibilità finanziaria del Comitato e la continuità delle sue attività, grazie all'utilizzo e la messa a frutto delle proprie risorse. In particolare il programma prevede l'attuazione di:


  • Pagina Povertà
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanità
  • Pagina AIDS
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO