TuttoTrading.it

28/03/2006 Al via Conciliazione anche per il Conto BancoPosta (NZ, www.helpconsumatori.it))

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Poste Italiane ha siglato oggi con le associazioni dei consumatori ( Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Arco, Assortenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori e Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, lega Consumatori Acli, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) l'accordo che permetterà ai correntisti di ricorrere alla conciliazione per risolvere controversie relative al conto corrente e risarcire chi ha subito un disservizio, in modo semplice, veloce e gratuito. Avviata nel 2002 per i prodotti postali la procedura solo nello scorso anno ha permesso di risolverne con successo il 96% delle 524 domande presentate.

Dal prossimo 1° aprile i correntisti BancoPosta, solo persone fisiche, potranno fare domanda di conciliazione dopo aver presentato un reclamo a cui non è stata data una risposta soddisfacente entro i termini previsti. La conciliazione si potrà richiedere per i seguenti settori: spese e commissioni, valute versamenti/accreditamenti, valute prelevamenti/addebitamenti, termini di disponibilità, vidimazioni assegni, servizi accessori, oneri fiscali, carta Postamat Maestro. La domanda sarà esaminata da una commissione di conciliazione, composta da un rappresentante di Poste Italiane e un rappresentante delle associazioni scelto dal cliente che redigerà un verbale con un'ipotesi d'accordo. Se la proposta di conciliazione sarà accettata dal cliente, questa sarà ratificata in un atto che estinguerà la controversia.

Entro 90 giorni, Poste accrediterà quanto pattuito sul conto BancoPosta del cliente oppure gli invierà un assegno postale vidimato. Il procedimento di conciliazione si concluderà, comunque entro 90 giorni dal ricevimento della domanda.Per chiedere la conciliazione basta compilare il modulo disponibile gratuitamente in tutti i 14 mila uffici postali, su www.poste.it e nelle sedi locali delle associazioni.

Anche le domande potranno essere presentate ai firmatari dell'accordo oppure inviate direttamente all'indirizzo : Segreteria Conciliazioni BancoPosta - Direzione Communication & Advertising in viale Europa n. 175 - oo144 Roma oppure per fax al numero 06.59582772.

Per informazioni consultare www.poste.it e chiamare al numero gratuito 803160 oppure contattare le associazioni dei consumatori firmatarie.

  • Archivio Poste
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO