TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 12/10/2009 Berlusconi vs Corriere: FNSI , notizie ne' di destra ne' di sinistra (staff, http://www.osservatoriosullalegalita.org)

    Ricerca personalizzata

    "Non si riesce proprio a capire perché il Presidente del Consiglio ogni giorno debba mettere addosso una maglietta politica a qualcuno. Meglio se questo qualcuno è un giornale o un giornalista per additarlo, anche indirettamente, come nemico", lo afferma una nota della Federazione Nazionale della Stampa a seguito dell'attacco di Silvio Berlusconi al Corriere.

    "Il Corriere della sera è, e resta, un grande giornale nazionale - prosegue la FNSI - è un grande giornale del nostro Paese, punto e basta, che ha un ruolo fondamentale nel nostro sistema d’informazione. Oggi il premier lo ha indicato come un quotidiano diventato di sinistra, e quindi automaticamente un avversario".

    "D’ora in poi dovremo immaginare che le notizie sono di destra o di sinistra a seconda che piacciano o meno a lui. - commenta il seindacato dei giornalisti - È un ragionamento che non tiene. Se ci sono notizie che il Corriere della sera ha pubblicato l’unico metro di giudizio sarebbe quello di valutare la fondatezza delle notizie stesse. A meno che non si voglia a tutti i costi dividere il mondo in due categorie: nemici o sudditi. Il Presidente del consiglio si tranquillizzi, -conclude la FNSI - i giornalisti non sono né nemici né schiavi".

    Del Corriere della sera, che per primo aveva dato notizie sul caso D'Addario, Berlusconi in una conferenza stampa a Palazzo Chigi ha detto che si e' trasformato "da foglio conservatore della buona borghesia italiana a foglio di sinistra. Sentiamo la mancanza del Corriere che fu".

    "Al Cavaliere non sono andate giù le inchieste di Bari, svelate per primo dal Corriere né forse alcune posizioni che abbiamo ospitato sul lodo Alfano, sullo scudo fiscale o la difesa delle regole costituzionali" aveva risposto il direttore del quotidiano di via Solferino, aggiungendo che "un giornale non è un partito. L'informazione è corretta se fornisce al lettore tutti gli elementi necessari per formarsi, in piena libertà e senza condizionamenti, un'opinione", cosa che, rivendica, viene fatta quotidianamente dalla testata che dirige, che il governo sia di destra o di sinistra.

    http://www.osservatoriosullalegalita.org

  • Archivio Politica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO