TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/05/2008 Chi sbaglia paga

    Ricerca personalizzata

    24/05/2008 Chi sbaglia paga. Il Parlamento dell’impunita' (http://www.antoniodipietro.com/)

    AntonioBassolino.jpg

    L'emergenza rifiuti in Campania ha molte cause, non tutte riconducibili alla politica, ma è indubbio che chi ha amministrato la Regione in questi anni abbia responsabilità politiche e gestionali.

    Mi riferisco al governatore della Campania Antonio Bassolino.

    L'emergenza rifiuti non è nata dal nulla, è cresciuta sotto gli occhi dell'amministrazione pubblica che, in tutta evidenza, non han saputo attuare delle misure efficaci per porre rimedio alla situazione di enorme degrado in cui è precipitata la Campania. Un degrado che ha prodotto grandi danni economici per il turismo e per la produzione di beni alimentari e che rischia di diventare un'emergenza sanitaria. L'Italia stessa ha, a causa della situazione dei rifiuti, un'immagine internazionale che ci avvicina ai Paesi in via di sviluppo e non all'Europa.

    Per uscire dal tunnel in Campania bisogna iniziare da un ricambio dei vertici. Non è soltanto una valutazione di buon senso, in quanto chi non ha risolto il problema in dieci anni difficilmente riuscirà a risolverlo nel prossimo biennio. E' anche una valutazione politica, non si possono chiedere sacrifici ai cittadini se chi li rappresenta, qualunque siano i risultati del suo operato, è sempre e comunque un intoccabile.


    Appuntamento martedì 27 in piazza Montecitorio
    La nostra battaglia per la legalità e il rispetto della sentenza della Corte di Giustizia europea, come di tutte le sentenze, ci vedrà di nuovo in piazza martedì, per contestare l'approvazione dell'emendamento che salverebbe Rete4, proposto dal Governo Berlusconi, in barba a qualsiasi rispetto della legalità, che in ogni altro paese sarebbe ritenuto un oltraggio allo stato di diritto e ai cittadini. Chiunque abbia a cuore la libertà di informazione e il rispetto per la legalità è invitato ad unirsi a noi dell'Italia dei Valori, martedì 27, in piazza Montecitorio, a partire dalle 11, per esprimere la propria disapprovazione nei confronti di quella che sarebbe una nuova, vergognosa, legge ad personam.

    23/05/2008 Il Parlamento dell’impunita' (http://www.antoniodipietro.com)

    luigi_grillo_pdl.jpg

    Luigi Grillo, senatore del Pdl, è stato rinviato a giudizio in merito alla mancata scalata alla banca Antonveneta insieme a altre 17 persone. Tra queste compaiono l’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio e l’ex amministratore della Banca Popolare di Lodi Giampiero Fiorani.

    Le vicende giudiziarie di Luigi Grillo erano già note prima delle elezioni e la sua candidatura può essere letta come un tentativo di sottrarsi a un’eventuale condanna grazie all’immunità parlamentare. Luigi Grillo è stato anche nominato presidente della Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni del Senato.

    L’attuale legge elettorale ha consentito a molti personaggi implicati in processi, anche di mafia, di trovare riparo in Parlamento per tutta la durata della legislatura. I cittadini non hanno potuto scegliere e i segretari di partito hanno scelto per loro e mandato alla Camera e al Senato decine di pregiudicati, condannati in primo e secondo grado e inquisiti.

    Non si possono chiedere ai cittadini, in particolare a quelli campani, sacrifici in nome del ripristino della legalità se chi li rappresenta è costantemente implicato in vicende giudiziarie. Spero che il senatore Luigi Grillo rinunci spontaneamente all’immunità fino a quando la sua posizione non sarà chiarita e che i partiti si diano al più presto un codice etico interno per evitare candidature di chi ha pendenze giudiziarie, in attesa di una nuova legge elettorale che restituisca agli elettori la scelta del candidato.

    http://www.antoniodipietro.it/
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

    http://www.aduc.it

  • Archivio Nuovo governo Berlusconi
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO