TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 04/02/2007 Vicenza, lo sgambetto degli estremisti di centro (Nuccio Iovene, *Senatore DS-L'Ulivo, fonte: aprileonline.info, http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    La trappola tesa dal centrodestra al Senato è scattata a metà mattina. Ritirate tutte le mozioni infarcite di critiche e contumelie nei confronti del Governo e sostituite da un lapidario ordine del giorno, a prima firma Calderoli, con il quale "ascoltata la comunicazione del Governo, il Senato la approva".

    La discussione in aula era stata di tutt'altro tenore: attacco feroce da parte del centro destra, esigenza di ascoltare quanti si oppongono e tener conto delle preoccupazioni e della contrarietà della comunità vicentina da parte del centrosinistra. L'Unione aveva condensato questa sua posizione, in un confronto positivo tra governo e parlamento, in un suo ordine del giorno (successivamente approvato anch'esso) con il quale ha impegnato il governo a convocare una conferenza dei servizi per valutare la scelta dell'ampliamento della base militare statunitense ed il suo impatto sulla città.

    La strumentalità dell'operazione del centrodestra è evidente. Il ministro Parisi, dopo la sua comunicazione, lascia l'aula del Senato. Ai voti della Casa delle libertà si aggiunge quello, decisivo, del senatore della margherita Natale D'Amico mentre altri senatori dell'Ulivo non partecipano al voto (Bordon, Dini, Manzella, Manzione, Zavoli). Assenti giustificati per problemi di salute il ministro Mastella ed il senatore Mazzarello. La frittata è fatta: 152 voti a favore dell'ordine del giorno del centrodestra, 146 contrari e 4 astenuti (per regolamento al senato l'astensione vale come voto contrario). In caso di parità l'ordine del giorno sarebbe stato respinto.

    La prima grave sconfitta per il governo e la maggioranza, nell'aula del Senato, parte dall'interno dell'Ulivo e dalla sua componente "moderata". Va rapidamente in fumo tutta la giaculatoria, ossessiva, di questi mesi: L'Ulivo ed il Partito Democratico come garanzia della stabilità del governo e dell'unità della maggioranza, guida dell'alleanza e "motore" riformista. Come se non fossero già sufficienti le tensioni sulle staminali, sul testamento biologico, sui pacs e le unioni civili, sulle politiche contro le tossicodipendenze, tutte interne all'Ulivo, oggi si aggiungono quelle sulle politiche della difesa e sulla politica estera.

    Il monito dei giorni scorsi sulla tenuta del governo, lanciato in una intervista da D'Alema, rischia di trasformarsi in una profezia che si auto avvera. Anche perché dopo Vicenza c'è il rifinanziamento della missione in Afghanistan ed il voto di oggi rischia di assumere il connotato di "prova generale" rispetto a quell'appuntamento, ancora più delicato e decisivo.

    Essere caduti nell'imboscata tesa dalla Casa delle libertà non è certo frutto di superficialità o ingenuità, per le personalità coinvolte (tutte molto vicine al ministro della difesa e quindi al presidente del consiglio) e per la loro lunga esperienza politica e parlamentare. Né può essere invocata l'attenuante di una valutazione diversa sulla tattica parlamentare da adottare in questa circostanza.

    La responsabilità nei confronti del Paese, del Governo e della maggioranza, tante volte invocata nei confronti della cosiddetta "sinistra radicale", è stata prontamente abbandonata dagli "estremisti di centro" che con il loro voto o non voto hanno consentito questo risultato ai vari Schifani, Calderoli e Matteoli, che oggi cantano vittoria. Mentre l'Ulivo si trasforma sempre più in territorio dove effettuare scorribande, esercitare poteri di veto, lanciare "segnali" dall'altra parte della barricata: sempre più lontani da un idea di partito con valori, programmi, progetti condivisi e comuni.

    Nuccio Iovene
    *Senatore DS-L'Ulivo

    fonte: aprileonline.info

  • Archivio Base di Vicenza
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO