TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 31/01/2007 Calderoli attacca Repubblica e il suo direttore per la lettera di Veronica Berlusconi (http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Non voglio entrare nel merito della vicenda e non posso esprimere giudizi sull'opportunità, o piuttosto sull'inopportunità, da parte della signora Lario di scrivere al marito in merito a vicende assolutamente private attraverso un quotidiano: un quotidiano che, oltre tutto, è un suo feroce detrattore. Direttore Mauro, per niente caro, si vergogni". Lo afferma Roberto Calderoli della Lega nord che così commenta la lettera di Veronica Berlusconi pubblicata questa mattina da 'la Repubblica'.

    Non lo farò quindi, non solo perché tra moglie e marito non bisogna mai mettere il dito (cosa che il direttore Mauro avrebbe fatto bene a fare) ma anche perché - dice Calderoli - ho provato, purtroppo, sulle mie spalle, cosa significhi avere una moglie, per fortuna oggi soltanto ex, che televisivamente porti in piazza e spettacolirizzi la propria vita matrimoniale".

    "Quello che è intollerabile e assolutamente censurabile - dice Calderoli - è il comportamento tenuto dal giornale la Repubblica e dal suo direttore, Ezio Mauro, che non hanno esitato ad utilizzare la prima pagina, ed un'intera pagina delle primissime all'interno, per attaccare sul piano umano, e danneggiare conseguentemente sul piano politico, un personaggio che sulla famiglia e sui suoi figli ha costruito una vita".

    "Neppure il più squallido settimanale scandalistico o di gossip - conclude l'ex ministro - è mai arrivato a livelli di squallore del genere. Direttore Mauro, per niente caro, si vergogni!".

  • Archivio La 'commedia all'italiana' di Berlusconi e Veronica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO