TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 18/07/2005 Gli avamposti dell’Impero (www.disinformazione.it)

    Ricerca personalizzata
    Tratto da l’Espresso


    AVIANO (FRIULI)
    E’ la più grande base aerea americana del Mediterraneo, la più vicina al Medio Oriente. Ospita uno stormo di cacciabombardieri F- 16 a cui si affiancano a rotazione altre squadriglie d’attacco. In un bunker sono custodite una cinquantina di bombe atomiche. Adesso il Pentagono vuole costruire una nuova struttura del costo di 15 milioni di euro per imbarcare più velocemente i soldati diretti alle zone di intervento. In tutto la comunità americana legata alla base conta 20 mila persone

    VICENZA (VENETO)
    Nella caserma Ederle c’è il comando dell’Us Army per l’Europa del Sud. Il reparto più importante è la 173° brigata aerotrasportata: un’unità d’assalto usata in Iraq e in Afghanistan. Una compagnia speciale Irc è sempre in stato d’allerta. Oggi in città vivono 10 mila americani, ma la presenza è destinata a raddoppiare.

    GHEDI TORRE (LOMBARDIA)
    Deposito bombe nucleari. Attualmente si ritiene contenga da dieci a 25 ordigni. Formalmente le armi sotto controllo Usa dovrebbero essere utilizzate dai caccia Tornado dell’Aeronautica italiana.

    CAMP DARBY (TOSCANA)
    Nella pineta c’è il più importante deposito di munizioni e bombe delle forze armate statunitensi oltremare: 125 magazzini-bunker sotterranei pieni di ordigni e missili. Custodisce inoltre tutti i materiali per equipaggiare una brigata corazzata, inclusi i tank. Ma il Pentagono sta facendo ampliare il canale navigabile che collega la base al porto di Livorno per caricare più velocemente le armi sui mercantili. Oltre 2 mila americani vivono nell’area.

    GAETA (LAZIO)
    E’ il porto che ospita la nave ammiraglia e il comando della VI flotta, che schiera 40 navi, inclusa una portaerei nucleare, 175 velivoli e 25 mila militari.
    Tra marinai e famiglie, la comunità Usa conta mille persone.

    NAPOLI (CAMPANIA)
    Ospita tutti i comandi logistici della VI flotta. Circa 10 mila tra militari e familiari vivono in città. Ma viene spesso utilizzata per i periodi di riposo dei marines di ritorno dal fronte o dei marinai che pattugliano il Golfo Persico.

    SIGONELLA (SICILIA)
    E’ il grande aeroporto della Us Navy nel Mediterraneo. Serve come scalo per i velivoli e il personale destinati alla flotta americana. Ospita spesso reparti di forze speciali per le missioni di controllo dei traffici navali e dovrebbe diventare la sede permanete dei commandos destinati alle azioni antiterrorismo più delicate.

    NISCEMI (SICILIA)
    Base radio che gestisce le comunicazioni riservate in tutto il Mediterraneo e parte del Medio Oriente

    LA MADDALENA (SARDEGNA)
    Comando della 22° squadriglia sottomarini nucleari. Sede di una gigantesca nave appoggio, la Emory Land : una base galleggiante con 1200 specialisti e tutto quello che serve per rifornire, armare e riparare i sottomarini, inclusi decine di missili Cruise e componenti per i propulsori nucleari. Dopo l’11 settembre le missioni della “flottiglia” sono state sempre più dedicate alle operazioni di antiterrorismo, con esercitazioni sulle coste africane. La comunità militare americana è composta di 3500 persone.

  • Archivio Politica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO