TuttoTrading.it

12/05/2006 Ecatombe sull' Oleodotto (www.lanuovaecologia.it)

  • Pagina Petrolio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • PaginaInquinamento
  • Ricerca personalizzata


    Più di 100 i morti. L'esplosione nel villaggio di Ilado presso Takwa Bay a Lagos. La notizia diffusa dall'emittente Chennels. La Croce Rossa: «Vittime irriconoscibili»

    «Oltre un centinaio di persone sono morte nell'esplosione di un oleodotto nel villaggio di Ilado, presso Takwa Bay, a Lagos», ha detto la tv privata senza mostrare immagini della catastrofe.

    Per tutta la mattinata una grande colonna di fumo nero era visibile dal centro di Lagos nella direzione del monte Apapa, vicino a Takwa Bay dove sorgono numerose istallazioni petrolifere, secondo quando ha constatato un giornalista dell'agenzia France Presse.

    La Croce Rossa nigeriana ha confermato l'esplosione nell'oleodotto presso Lagos e il numero dei morti, affermando che «oltre 100 persone sono bruciate vive al punto che non è possibile riconoscerle». Nel confermare i numeri della tragedia il segretario generale della Croce Rossa nigeriana, Abiodun Orebiyi, ha anche detto che «non sono stati ancora trovati feriti».

    La stessa fonte ha aggiunto che dei responsabili della Croce Rossa inviati subito sul posto, hanno detto di aver rinvenuto «circa 500 bidoni» che servono a trasportare carburante. Le esplosioni negli oleodotti sono purtroppo molto frequenti in Nigeria ove trafficanti e anche abitanti poveri del posto sabotano le installazioni petrolifere per rubare carburante. Un altro responsabile della Croce Rossa, Umar Mairiga, ha detto alla Reuters che la devastante esplosione è avvenuta alla Snake Island, una zona industriale nelle vicinanze della capitale economica Lagos.

    Lagos è la città più densamente popolata dell'Africa con circa 16 milioni di abitanti in un paese che ne conta 130.


  • Pagina Petrolio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • PaginaInquinamento
  • Ricerca personalizzata