TuttoTrading.it

20/09/2004 Un prestito poco vantaggioso (Gronchi, Manca, www.lavoce.info)

  • Pagina Pensioni
  • Pubblicità o Inganno
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Truffe
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli


    Nell’attesa del 2008, il Governo ha adottato provvedimenti transitori destinati a contenere da subito le pensioni di anzianità.

     

    Esoneri dalla contribuzione previdenziale....

     

    In particolare, a chi accetti di proseguire l'attività lavorativa è offerto l'esonero dalla contribuzione previdenziale a suo carico mentre la contribuzione a carico del datore di lavoro è, per così dire, "trasformata" in retribuzione .  Inoltre, l'intero bonus contributivo, come ormai viene chiamato, è esente da Irpef e dalla restante contribuzione sociale (diversa da quella previdenziale).    

     

    ... in cambio della rinuncia ai supplementi

     

    La convenienza del bonus è stata discussa in due interventi su lavoce.info. (1)  Per riassumerne i contenuti, occorre preliminarmente ricordare che l’incentivo a ritardare il pensionamento era già implicito nella formula di calcolo della pensione in base alla quale quest’ultima cresce con l’anzianità contributiva. Ma le preferenze rivelate dai comportamenti dei lavoratori (la grande maggioranza dei quali va in pensione non appena maturato il diritto) indicano che i “supplementi di pensione”, in futuro fruibili dal pensionato e dal suo superstite nel caso che il rinvio del pensionamento sia accettato, non riescono a essere più appetibili delle annualità di pensione altrimenti fruibili immediatamente. Perciò occorreva offrire qualcosa di più.

      Sfortunatamente il bonus contributivo non è migliore dei supplementi, anzi è più piccolo del loro valore attuale. Si deve quindi concludere che un lavoratore informato e razionale non dovrebbe accettare l’uovo (il bonus) dopo aver respinto la gallina (i supplementi di pensione). In casi come questi l’informazione è tuttavia difficile da acquisire, richiedendo essa complicati calcoli attuariali. Perciò è possibile che, non riuscendo a quantificare la gallina, alcuni cadano nell’errore di pensare che l’uovo è più grande. Ciò farebbe la fortuna del sistema pensionistico perché il vantaggio di elevare l’età di pensionamento sarebbe ottenuto a un costo perfino minore.

     

    Le condizioni del prestito

     

    La capacità persuasiva del bonus è anche valutabile con un esercizio di tipo diverso che lo reinterpreta come un “prestito” e i supplementi di pensione (netti da imposta) come i relativi “rimborsi”. In altri termini, è come se il Governo avesse aggiunto, alla prospettiva dei supplementi, l’offerta di un prestito in forma di bonus restituibile “retrocedendo” i supplementi stessi.  Sfortunatamente, l’analisi finanziario‑attuariale rivela che le condizioni del prestito non sono vantaggiose e perciò che il piatto degli incentivi risulta tutt’altro che arricchito. La tabella acclusa mostra infatti che l’interesse è generalmente superiore a quello chiesto dalle banche sui mutui fondiari. Indica altresì che tale interesse diminuisce sia col numero di anni per i quali il pensionamento è rinviato (e perciò col numero di bonus presi a prestito) sia, soprattutto, con l’aliquota marginale del futuro pensionato (che determina la misura dei rimborsi). È così confermata la regressività già dimostrata con altro approccio negli articoli sopra richiamati. (2)

     

     

     

     

    (1) Cfr. S. Gronchi, “Il superbonus è vantaggioso?”(31/10/2003) e “Un provvedimento inflessibile” (9/12/2003), lavoce.info.

    (2) Le aliquote marginali assunte dall’esercizio sono tratte da R. Paladini, L'imposta progressiva e la Finanziaria 2003, Quaderno n. 383 del Dipartimento di Economia dell'università di Siena. Esse sono derivate da quelle in vigore tenendo conto degli effetti generati dalla no tax area.

     

     


  • Pagina Pensioni
  • Pubblicità o Inganno
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Truffe
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO