TuttoTrading.it

30/05/2007 Giornata internazionale dei peacekeeper: il modello e' donna (Carla Amato, http://www.osservatoriosullalegalita.org)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attivitą creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

In occasione della giornata internazionale dei peacekeepers ONU - che si celebra oggi - il presidente dell'assemblea generale ONU Sheikha Haya Rashed Al Khalifa ha detto che "Le guarde della pace non solo effettuano le mansioni loro affidate; generano un'eredita' durevole dimostrando come i militari e la polizia possono operare nel lavoro umanitario mentre interagiscono rispettosamente con la societa' civile".

Mentre un nuovo scandalo abusi monta fra i pecekeeper dell'ONU, viene posto di nuovo l'accento sull'ottimo modello di soldatessa delle Nazioni Unite. Pur se parlando di donne e uomini soldato che "servono da modelli" nei Paesi lacerati dalla guerra in cui sono schierati, infatti, Al Khalifa ha ricordatocome "esempio brillante... il primo contingente tutto femminile della polizia delle Nazioni Unite inviato dall'India in Liberia".

"Questi caschi blu non solo stanno contribuendo a ristabilire la norma di legge - ha detto il presidente dell'assemblea ONU - ma stanno anche servendo da modelli per le donne liberiane". Dall'arrivo del contingente, il numero di donne liberiane che chiedono di unirsi alla forza nazionale della polizia e' aumentato, secondo il presidente.

Sheikha Haya ha anche ricordato il contributo dato dai militari ONU, dalla polizia e dal personale civile attraverso il mondo in una vasta gamma di attivita', dal disarmo al controllo dei diritti dell'uomo all'organizzazione di libere elezioni, il cui obiettivo e' "generare lo spazio affinche' gli individui riprendano una vita normale, di modo che i bambini possano tornare a scuola, gli ex-combattenti possano unirsi alla mano d'opera ed i coltivatori possano usare i campi una volta infestati dalle mine per piantare i raccolti".

Secondo Al Khalifa, i contingenti ONU "fanno di piu' che far tacere le pistole: contribuiscono a promuovere una cultura di pace sostenibile in Paesi che sono stati devastati dal conflitto, alcuni per devenni".

Si potrebbero appunto ricordare i vari scandali sex for food e affini o l'incapacita' dei comandanti dei peacekeepers di intervenire in alcune occasioni cruciali, come nel genocidio del Ruanda, tuttavia vanno anche ricordati i tanti caschi blu caduti mentre cercavano di portare o mantenere la pace in posti molto lontani dal loro Paese d'origine.

  • Archivio Pace
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Societą Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO