TuttoTrading.it

17/04/2007  Il papa: la musica, la mia compagna di viaggio (Mattia Bianchi,  http://www.korazym.org)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Nel saluto al termine del concerto in suo onore dell'orchestra radiofonica di Stoccarda, Benedetto XVI esprime il suo amore per la musica, “linguaggio universale di bellezza” e "fonte di ispirazione e di serenità".

Sono convinto che la musica sia veramente il linguaggio universale della bellezza, capace di unire fra loro gli uomini di buona volontà su tutta la terra e di portarli ad alzare lo sguardo verso l’Alto ed ad aprirsi al Bene e al Bello assoluti, che hanno la loro ultima sorgente in Dio stesso”. È contenuta in queste parole la dichiarazione d'amore alla musica del papa, intervenuto stasera al termine del concerto dell'Orchestra radiofonica di Stoccarda, in occasione del suo 80mo compleanno.

 


In Aula Paolo VI, circa 6mila persone per il concerto in onore di Benedetto XVI (Foto Alessandra Tarantino/Ap)
 

In Aula Paolo VI, alla presenza di numerosi ospiti (c'era anche l'attrice Sofia Loren) il maestro Gustavo Dudamel ha diretto musiche di Gabrieli, il concerto per violino n.3 di Mozart e la sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvorak: un'esecuzione impeccabile che ha emozionato il pontefice. “Nel guardare indietro alla mia vita, - ha detto al termine - ringrazio Iddio per avermi posto accanto la musica quasi come una compagna di viaggio, che sempre mi ha offerto conforto e gioia”. La musica è “fonte di ispirazione e di serenità”, per “glorificare il Creatore e Redentore del mondo, che è opera meravigliosa delle sue mani”. Da qui, l'auspicio “che la grandezza e la bellezza della musica possano donare nuova e continua ispirazione per costruire un mondo di amore, di solidarietà e di pace”. Il tutto, all'insegna di un'universalità, "oggi particolarmente accentuata grazie agli strumenti elettronici e digitali della comunicazione".

 


Il papa saluta gli orchestrali al termine del concerto
(Foto di Alessandra Tarantino/Ap)

 

Il papa ha ricevuto anche il saluto del direttore generale della radio di Stoccarda e del primo ministro del land di Baden Wueerttemberg, Guenther Oettinger. Quest'ultimo si è rivolto al "papa che si impegna per la pace fra gli Stati e le nazioni e opera per questo a livello" e "che si impegna per il dialogo fra le religioni e le confessioni e lo vive nelle sue parole". "In un mondo in cui ciò che divide conduce a sempre nuovi conflitti, - ha detto - Lei insiste sulla necessità della disponibilità vicendevole". Spazio poi alla spontaneità dei presenti che hanno intonato "Tanti auguri a te" e alcune canzoni augurali, in lingua tedesca.

  • Archivio Musica
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO