TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 25/02/2008 Italia, Giustizia e Legalità: chimere irraggiungibili? (Antonio Giangrande, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Clicca qui per ingrandire|




    Dai dati elaborati dall’Associazione "Contro Tutte Le Mafie" risulta che solo 3 reati su 100 vengono perseguiti; che secondo i magistrati gli italiani sono mitomani, ma, anche onesti; oltre 1 miliardo di Euro il costo della magistratura

    Riceviamo dal dott. Antonio Giangrande, presidente dell’Associazione "Contro Tutte le Mafie" e volentieri pubblichiamo.

    Dai pochi dati ufficiali pubblicati, elaborati dall’Associazione "Contro Tutte Le Mafie", visibili al link "Malagiustiziopoli" sul sito www.controtuttelemafie.it, risulta che solo 3 reati su 100 vengono perseguiti. Dai dati risulta, anche, che secondo i magistrati gli italiani sono mitomani, ma, anche onesti, salvo qualche colpevole, guarda caso, povero.

    Diamo i numeri: non si denuncia il 31 % dei reati perché sfiduciati da questa giustizia, in quanto al restante 69 % dei reati denunciati consegue l’85,8 % di archiviazione, il 9,93 % di proscioglimenti e solo il 4,27 % di condanne. Restano escluse dal conteggio le denunce presentate, ma mai registrate. Le richieste cautelari personali accolte sono il 54,67 %. Nonostante ciò vi è una popolazione detenuta pari al 61,2 % presunta innocente e pari all’ 81,7 % in stato di indigenza.

    Sebbene solo 3 reati su 100 sono perseguiti, si rilevano 4 milioni di errori giudiziari negli ultimi 50 anni.

    La magistratura, oltre a rilevare la mitomania degli italiani e, al contempo, la loro onestà, salvo qualche fesso, nel 2007 ha perseguito disciplinarmente ben 1.442 suoi componenti. Di più non può fare, data l’impunità della casta, oltre a causare dal 2003 ad oggi 40.031 procedimenti per indennizzo di "equa riparazione per violazione del termine ragionevole del processo L. 89/01", senza contare gli indennizzi per "ingiusta detenzione" e per "errore giudiziario".

    Ci si aspetta di più dalla magistratura italiana, pronta a pretendere rispetto, se si pensa che il costo per la collettività degli stipendi dei circa 9 mila magistrati italiani è di più di 1 miliardo di Euro. Circa il 30% superiore a quello che la Francia spende per i loro omologhi di Oltralpe e con altri risultati.

    E l’italiano paga!

    Grazie dell’attenzione.

    Dott. Antonio Giangrande
    Presidente
    Associazione "Contro Tutte le Mafie"



    Dott. Antonio Giangrande.


     

    Telefono: 099-9708396
    Cellulari: 328-9163996/348-1352344
    E-mail
    Sito Internet



    http://www.korazym.org
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Mafia
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO