TuttoTrading.it

19/01/2008 Complimenti, Zu Totò (Associazione Peppino Impastato-Casa Memoria, www.peppinoimpastato.com, http://www.canisciolti.info)

Ricerca personalizzata

Qualcuno ci spieghi come sia possibile che la condanna di Totò Cuffaro -Vasa Vasa riguardi il favoreggiamento, ma non alla mafia, quando gli altri della cricca, favoreggiati, tipo Giorgio Riolo e Mimmo Miceli, sono stati condannati per associazione mafiosa. Qual è il limite che definisce la collusione mafiosa? Pur volendo restringere il campo ai reati attribuitigli nella sentenza (la punta dell’iceberg) non è forse colludere con l’associazione mafiosa avvisare alcuni suoi appartenenti di delicate indagini in corso e della presenza di microspie e di accertamenti che li riguardino? Per comprovare la collusione è forse necessaria una certificazione in carta bollata e con sigillo in cera lacca firmata Cosa Nostra?

In quale Stato si permette ad un condannato a 5 anni di carcere di continuare a presiedere l’assemblea regionale? In quale paese una tale grave notizia viene accolta col silenzio degli uomini delle istituzioni e addirittura il plauso dell’UDC e la solidarietà di Berlusporco? Cuffaro, vai a casa. Conserva un po’ di quell’onore a cui tengono tanto i tuoi “amici” (con i quali puoi fare tutti i tuoi porci comodi, basta che non ci “giochi” a briscola (colludere dal latino “giocare con”).

A te vanno i nostri complimenti, ora sei degno di entrare nel limbo dei “io non sapevo che fosse mafioso” e dei “colluso fino al 1980” con il santo protettore dalla gobba miracolosa. Katzinger, Mastella, Cuffaro, Berlusca: il cerchio si chiude: tutte facce dello stesso sporco progetto:instaurare un nuovo regime di delinquenti che chiudano la bocca ai magistrati troppo curiosi, ai politici onesti, agli scienziati non bacchettoni, ai lavoratori, che devono solo dare il culo.

“Assabenerica, zzu Totò. Don Silvio ti aveva assicurato per telefono che saresti stato assolto, ma stavolta si è sbagliato, perché ci sono ancora in giro giudici “comunisti” che rompono i coglioni alla brava gente, anche a lui: hanno osato addirittura rinviarlo a giudizio perché voleva fare assumere in televisione le attricette che si era trombate. Le registrazioni di don Silvio, per evitargli problemi, sono state tolte di mezzo. Vai pure in appello, e lì ti faremo togliere questi cinque anni che queste carogne ti hanno dato ingiustamente. Intanto, rimani al tuo posto. Come faremmo senza di te, senza il tuo viso pacioccone, senza i soldi della Regione che distribuisci ai tuoi amici?? Ci penseremo noi a sistemare tutto, anche i sette anni che i soliti giudici mascalzoni hanno dato al nostro filosofo Marcello dell’Utri, e questa volta per concorso in associazione maziosa. Questo reato deve sparire dal Codice Penale. E a certe persone ci faremo vedere noi chi è che comanda in Italia. Tanto gli italiani, e soprattutto i siciliani, il voto ce lo danno sempre e comunque. Baciamo le mani.”

A proposito: la condanna di Cuffaro prevede anche l’interdizione dai pubblici uffici. La Regione Siciliana lo è o è l’ufficio privato di u zzu Totò?

Associazione Peppino Impastato-Casa Memoria
www.peppinoimpastato.com

Mafia: Totò Cuffaro condannato a 5 anni

Salvatore Cuffaro, imputato di favoreggiamento aggravato alla mafia e violazione di segreto d'ufficio, e' stato dichiarato colpevole. Il presidente della Regione siciliana e' stato condannato a cinque anni di reclusione per favoreggiamento semplice ed e' stato anche interdetto dai pubblici uffici per la durata della pena. L'imprenditore Michele Aiello, indicato come il 're Mida' della sanita' siciliana e personaggio chiave del processo alle talpe alla Dda, e' stato condannato a 14 anni.

http://www.canisciolti.info

  • Archivio Mafia
  • Ricerca personalizzata