TuttoTrading.it

17/10/2005 Alle Cinque della Sera. Commento Uccisione Fortugno (Marco Fratoddi, www.lanuovaecologia)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Francesco Fortugno | Foto La Nuova Ecologia

Francesco Fortugno

L’uccisione di Francesco Fortugno, l’esponente della Margherita e vicepresidente della Regione Calabria assassinato ieri pomeriggio a Locri, getta un’ombra di sconcerto sulle primarie dell’Unione. Le circostanze di questa morte del resto non si possono ignorare: mentre quattro milioni di persone si mettono in fila per celebrare la democrazia, fra schede fotocopiate e un po’ di sana improvvisazione nei seggi, un rappresentante delle istituzioni viene freddato proprio in uno dei locali adibiti alla consultazione del centrosinistra.

Viene da chiedersi: è ancora questa l’Italia? Un paese nel quale ci si deve sentire intimiditi quando si frequentano i luoghi della partecipazione? Nel quale chi si prende la responsabilità di agire in politica, specialmente nel meridione, deve sentirsi il fucile puntato alle spalle? È semplicemente atroce pensarlo ed è un brusco risveglio, un vero e proprio segnale di abbrutimento della vita civile, quello che alle cinque della sera (o giù di lì) è giunto ieri dalla locride.

Certo è che questo episodio, se da una parte deprime la democrazia, dall’altra ne esalta le funzioni. Vale la pena perciò di ricordare con forza, nello sdegno per quanto è accaduto in una regione ancora sotto lo scacco della criminalità organizzata, come questa domenica d’autunno abbia segnato un passo importante per il paese. Non erano in molti ad attendersi un risultato tanto sostanzioso dalle primarie ed è lecito interpretare le file davanti ai seggi come un bisogno, sincero e profondo, di rinnovamento della società italiana.

Saprà il “popolo delle primarie” arrivare fino al fondo di questa battaglia? E saprà il centrosinistra dare una risposta concreta a tante speranze, andando oltre le scaramucce che anche ieri pomeriggio, complice l’inopportuno tempismo di Clemente Mastella, sono tornate a manifestarsi? La risposta si avrà soltanto dopo le elezioni, quelle vere, che contrapporranno i candidati dei due schieramenti. Ma intanto la festa della partecipazione, nonostante l’omicidio di Francesco Fortugno raggeli i sorrisi, è andata bene. E fra sei mesi, chissà.

  • Archivio Mafia
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO